Migliora leggibilitàStampa
6 dicembre 2018 , ,

Massimo Martellotta

ONE MAN SESSIONS VOL.4 “UNDERWATER”

2018 - Cinedelic
[Uscita: 09/11/2018]

 #consigliatodadistorsioni     

 

MassimoMartellottaUnderwater_CoverPenetranti riflessi ondulati, movimenti lenti ed armoniosi, una inattesa immersione introspettiva, il silenzio. E' un rasserenante viaggio amniotico nel bel mezzo di ovattate profondità quello in cui ci trasporta Massimo Martellotta con Underwater, quarto capitolo del personalissimo progetto One Man Sessions. Dopo aver collocato, in sequenza, al centro del proscenio synths, piano preparato ed orchestre sinfoniche il polistrumentista romano, colonna dei Calibro 35, trasforma il suo laboratorio musicale milanese in una sorta di acquario e si cimenta nella riproduzione di suggestive ed artefatte sonorità liquide.

 

Registrate in presa diretta con overdubs ridotte al minimo (masterizzazione effettuata dal fido Tommaso Collina nei londinesi Toomi Labs), le distensive sequenze custodiscono l'essenza primaria di solitarie improvvisazioni crepuscolari; fluttuanti Massimo Martellottachitarre, palpitazioni minimali di batteria e superficiali propagazioni sintetiche danno vita ad incantati ed ignoti mondi sommersi in una sorta di sperimentale soundtrack di stampo elettro-ambient. I tre movimenti Apnea, l'intro Archimede's Principle e Twilight Zone si ergono a persuasivi esempi di una prova originale, a conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, dell'invidiabile stato di grazia del talentuoso one-man band. In attesa che rullanti, piatti e wurlitzer animino il conclusivo atto Just Cooking non resta quindi che godersi questa visionaria istantanea dagli abissi. Sarà sufficiente chiudere gli occhi e provare ad immaginare. 

 

Voto: 7/10
Alessandro Freschi
Inizio pagina