Migliora leggibilitàStampa
17 novembre 2014 ,

Ty Segall + JC Satan

31 ottobre 2014 , Roma, Init Club


IMG_0186Il manipolatore Ty Segall strega il pubblico italiano. E' stato senza alcun dubbio uno dei concerti più belli e sentiti dal pubblico di questo 2014 che va a concludersi. Parliamo del concerto che ha tenuto il 31 ottobre nella piccola sala live (un po' troppo piccola, per la verità) dell'Init Club di Roma. In questo tour europeo l'artista californiano ha chiamato accanto a sé per "scaldare" il pubblico JC Satan e dobbiamo ammettere che il giovane quintetto italo- francese non se l'è cavata affatto male nel difficile compito di colmare l'attesa per il nostro. Circa un'ora di musica tirata e senza pause con un'ottima performance per il chitarrista (e cantante) e la front-woman tutta italiana. JC Satan si sono formati nel 2010 a Bordeaux, e con il loro psych rock hanno attirato molti consensi, tanto da aprire tutte le date europee della Ty Segall band. Cambio palco, dopo una folkloristica presentazione di colui che dice di essere il manager della band (sarà che è halloween, ma è vestito come una via di mezzo tra "Mezzogiorno di fuoco" e "Furia cavallo dell'West") si parte subito alla grande con il riff della title track dell'ultimo lavoro in studio di Ty Segall, "Manipulator", accennato su una pianola dallo stesso manager.

 

ty segallE subito non c'è tempo di prendere fiato, si prosegue con It's Over. Il pubblico risponde, salta, canta, si lascia trasportare e coinvolgere dal noise del chitarrista californiano che a soli 27 anni ha inanellato una serie di successi, dimostrando di avere una vena creativa davvero prolifica, non sbaglia un colpo. Mentre quasi tutto l'ultimo album viene sviscerato, con qualche incursione nel passato recente (Girlfriend, Wave Goodbye), nonostante un caldo che ha messo a dura prova la resistenza di pubblico e band, il concerto giunge al suo termine senza un attimo di sosta. Spettacolare l'uscita per i bis, che in linea con la serata halloweeniana, ha visto i musicisti scambiarsi gli strumenti e uscire in maschera. Segall è vestito da scimmione, allo sgabello del suo secondo amore: la batteria, al microfono il Batman-manager e tra cover band dei Black Flag e cosplayer, mostrano una bandiera dei "Bat Flag" mentre suonano Never Breakdown, Rise Above e Louie Louie.

Marina Pinna

Photogallery di Lorenzo Vecchio (Renzoff

 

Video concerto Ty Segall: Manipulator - Feel - The Connection Man - Nervous Breakdown  - Rise Above 

  

IMG_0117.jpgIMG_0121.jpgIMG_0122.jpgIMG_0126.jpgIMG_0137.jpgIMG_0141.jpgIMG_0186.jpgIMG_0194.jpgIMG_0196.jpgIMG_0204.jpgIMG_0206.jpgIMG_0209.jpgIMG_0214.jpgIMG_0218.jpgIMG_0219.jpgIMG_0220.jpgIMG_0225.jpgIMG_0237.jpgIMG_0273-2.jpgIMG_0273.jpgIMG_0274.jpgIMG_0281.jpgIMG_0282.jpgIMG_0287.jpgIMG_0301.jpgIMG_0308.jpgIMG_0313.jpgIMG_0314.jpgIMG_0021.jpgIMG_0023.jpgIMG_0030.jpgIMG_0052.jpgIMG_0089.jpgIMG_9950.jpgIMG_9957.jpgIMG_9960.jpgIMG_9976.jpgIMG_9995.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Inizio pagina