fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
12 novembre 2015 ,

UTO

ANIMALIDASALVARE

Novembre 2015 - Warning Records

copertina fronteUn’altra buona dimostrazione di cantautorato rock nella proposta distribuita da Lunatik realizzata da questi ragazzi ternani che dopo ben quattro EP si cimentano nella (non tanto) lunga distanza.

Una soluzione piuttosto personale UTO, dove la canzone d’autore domina più nella forma strettamente armonica dei brani che negli arrangiamenti rockeggianti, ma non essenziali e predominanti come invece le melodie e i testi molto originali e intensi. Strumentalmente domina la chitarra elettrica che si muove in territori “The Edge(Lunedì sera) senza negarsi un certo rumorismo come nella coda della vagamente de gregoriana Squali che apre l’album con un ottimo impatto emotivo. La vocalità di La conta dei danni rimembra certi CCCP trasfigurati da una chitarra tagliente e ficcante mentre Milano/estate n°4, forse il brano migliore, ricorda ancora una lontana traslucenza à la De Gregori.

 

Buono anche il divertissement ironico di Ormai Fabrizio vi ha fregato, come invece è diversa la stralunata (un po’ di Ivan Graziani) e chitarristicamente rumorista A cena dagli amici di Gioia.

Altre brevi e buone canzoni, e rimarchiamo ancora la validità dei testi, occhieggiano tra i solchi del CD raggiungendo i dieci brani in meno di mezz’ora in una bella prova dove la canzone d’autore domina in brani che reggerebbero anche solo in versione unplugged e ancor più cantautorale riducendo al minimo la rockèrie a volte un po’ monocorde, come dimostra la bellissima e dolcemente acustica Primavera posta in chiusura dell’album che si avvicina come intensità e valore al miglior Paolo Benvegnù.

Maurizio Pupi Bracali

Social        Warning Records          


Video

Inizio pagina