Migliora leggibilitàStampa
22 agosto 2013 ,

Samaris

SAMARIS

2013 - One Little Indian
[Uscita: 30/07/2013]

SAMARIS 2013-  One Little Indian Saremo presto invasi dagli islandesi? Certo non un’invasione manu militari dei discendenti dei fieri vichinghi, ma culturale e musicale forse sì. Infatti dalla piccola isola del Nord, meno di 300.000 abitanti ci arrivano ormai un buon numero di ottimi romanzieri e una sfilza ancor più numerosa di musicisti di valore. Ultimi arrivati i Samaris, trio giovanissimo, sessant’anni in tre, formato da Kàrl Steinþorssòn all’elettronica,  Slaug Rùn Magnùsdòttir al clarinetto e la voce di Jòfriδur Akadòttir, formazione quantomai atipica e originale. Dopo aver riscosso notevole interesse in patria raccogliendo premi importanti come quello di miglior band dell’anno nel 2012, hanno firmato per l’inglese One Little Indian, che in attesa di dare alle stampe il loro esordio sulla lunga durata, ci regala questo delizioso e affascinante disco contenente i due ep usciti sul mercato islandese, il secondo dei quali registrato negli studi dei Sigur Ros con Gunar Tynes dei Müm, e quattro remix.

 

La musica dei Samaris è un affascinante ibrido fra il mondo fiabesco delle antiche saghe nordiche, i testi delle canzoni riprendono poemi dei secoli passati, e le atmosfere aeree evocate dall’elettronica. Un sound misterioso e notturno che ha la leggerezza di una pericolante foglia autunnale e la quiete imponente di un’aurora boreale, la voce di Jòfriδur Akadòttir ha la grazia incantata dei sogni e la forza attraente delle sirene, impossibile resistere e non commuoversi al suo canto celestiale che meravigliosamente si accompagna ad un clarinetto che quasi si nasconde dietro l’elettronica, che rifugge dal protagonismo, ma che possiede invece una grande forza evocatrice e ammaliante, disegnando nell’aria arabeschi sonori che hanno la grazia del dolce risveglio primaverile. L’elettronica di Steinþorssòn, che è stata inserita dopo voce e clarinetto, non invade il campo, come succede nei remix, ma costruisce la parte ritmica e contribuisce alla creazione delle atmosfere eteree e magiche dell’album. I Samaris sono una delle giovani band apparse in questo periodo su cui scommettere per un luminoso futuro.

Voto: 7.5/10
Ignazio Gulotta

Audio

Video

Inizio pagina