Migliora leggibilitàStampa
3 dicembre 2018 , ,

Alien Sex Fiend

POSSESSED

2018 - Cherry Red Records
[Uscita: 09/11/2018]

Inghilterra  #consigliatodadistorsioni     

 

ALIEN-SEX-FIEND-PossessedGli storici padri fondatori del britannico genere Batcave tornano sulle scene in grande stile a otto anni dall’acclamato “Death Trip”. I 35 anni di carriera nell’ambito del gothic-industrial e delle sperimentazioni di Mr. e Mrs. Fiend non passano inosservati nel loro ultimo lavoro, “Possessed”. Quest’album è stato pubblicato dall’emblematica etichetta londinese Cherry Red Records, che può vantare nel suo roster band del calibro di Dead Kennedys, Marc Almond, The Fall e Felt. Possessed” è un viaggio sonoro  di atmosfere horror e aliene a base di synth acidi, pesanti beat e chitarre così taglienti da far gelare il sangue. È un’avventura psichedelica dai toni lisergici priva di lieto fine, che non perde l’occasione di rimarcare il carattere spettrale e ultraterreno da sempre marchio di fabbrica dei creatori di Ignore The Machine. L’atterraggio della navicella spaziale Alien Sex Fiend è accompagnato dalla stroboscopica Possessed (Intro), che preannuncia i sinistri e fragorosi beat industrial di Shit’s Coming Down. Quindi l’instancabile It’s In My Blood, con i suoi  11 minuti di ritmo ballabile in stile Acid Bath: numerosi i richiami alle melodie disturbate degli Psychic TV.

 

Alien Sex FiendIn Carcass si respira il tetro spirito archetipo Alien Sex Fiend di EST-Trip To The Moon, che si dissolve lasciando spazio alla più ovattata Ghost In The Machine, costellata di apparizioni vocali misteriose, sporadiche e diluite. Spine-Tingler è un interlude di un minuto caratterizzato da aspri suoni sintetici che riporta l’ascoltatore a bordo della navicella. Torna la normalità con Gotta Get Back e Invisible-The Beyond Mix, mix vincente tra un’accurata progressione di accordi, effetti spaziali e una lenta linea di drum machine. Il viaggio ultraterreno di “Possessed” si conclude con il potente Monster Mix di Shit’s Coming Down, che avvolge in un’atmosfera rassicurante gli amanti dell’industrial-goth più classico e vecchia scuola.

asfVolutamente ripetitivo, “Possessed  è un’alchimia di sonorità decisamente non digeribili: sarà sicuramente apprezzato dai loro nostalgici seguaci. D’altronde la stessa band, accompagnando la release, avverte: "This is music to comfort the disturbed and disturb the comfortable" (“Questa è musica che metterà a proprio agio coloro che si sentono turbati e che turberà coloro che si sentono a proprio agio”, ndt).  

 

Voto: 8/10
Ambra Cavallaro

Video

Inizio pagina