Migliora leggibilitàStampa
26 agosto 2012

Six Organs Of Admittance

Ascent

2012 - Drag City/Goodfellas
[Uscita: 21 /08/2012]

Ascent# Consigliato da DISTORSIONI

 

Ad un anno di distanza dal precedente “Asleep On The Floodplain” (2011), Ben Chasny torna a farsi sentire con “Ascent”, tredicesimo album realizzato con il moniker Six Organs Of Admittance. E’ nota la prolificità del chitarrista californiano che oltre al progetto principale nato nel 1998, collabora con numerose band, tra cui Comets on Fire, Rangda, Basalt Fingers, Badgerlore, August Born (con Hiroyuki Usui), Double Leopards, Current 93. Per la realizzazione di “Ascent”, Ben Chasny ha chiamato a raccolta gli amici dei Comets On Fire, con risultati decisamente buoni. Nel disco il psych-folk dei precedenti lavori lascia spazio ad una psichedelia molto più heavy e a uno space-rock più energico, sempre costantemente ispirato da suggestioni orientaleggianti. 

 

Il primo brano dell’album, Waswasa, mostra un Ben Chasny in ottima forma, alle prese con lunghissime incursioni chitarristiche attraverso le sconfinate regioni cosmiche. Il recupero delle sonorità seventies si avverte anche in Close to the sky, riedizione di un brano già apparso in "Compathia" (2003), in cui il psych-folk si carica di una tensione elettrica molto vibrante. They Called You Near è una sorta di raga psichedelico, mentre Solar Ascent, il brano più ispirato dell’album, è una sorta di ascesa (non solo metaforica) verso il sole e verso i nuovi astri. C’è una carica di nostalgia anche nella splendida rilettura di One Thousand Birds, brano già apparso in "Dark Noontide" (2002). Non mancano le ballate come Your Ghost e Visions (From Io), separate quest’ultime dalla psichedelica e doorsiana Even If You Knew. Un lavoro più che buono che restituisce un Ben Chasny in ottima forma.

 

 

Felice Marotta
Inizio pagina