Migliora leggibilitàStampa
25 febbraio 2013 , , ,

Labels: Smoky Carrot Records

The Love Dimension – Izzy Lindqwister – Delta Love – Lil Daggers

2012

smokin' carrot records logoSMOKY CARROT RECORDS STORY

 

Nel panorama europeo delle etichette afferenti alla scena psych/alt/garage occupa un posto di rilievo l’inglese Smoky Carrot Records, con sede a Londra, anche Smoky Carrot Music ‘publisher’ e distributrice, in vita dal 2006 e fondata da Pete Dyson e Paul Perrelet. Per i primi tre anni la sua è stata essenzialmente un’intensa attività di promozione di musica dal vivo all’interno del circuito londinese di noti clubs quali Macbeth, The Borderline, 333, Proud Galleries, The Underbelly, The Conden Club: alle sue live sessions hanno partecipato tra l’altro The Holloways, Band of Skulls, The Kabeedies, Rodeo Massacre.

 

Tra il 2009 ed il 2010, forte di un’acquisita risonanza, la Smoky Carrot ha varato l’attività vera e propria di label, collaborando con altre etichette, ed affiancando ad una distribuzione digitale quella fisica di CD e preziosi vinili in edizioni limitate. Le edizioni Smoky Carrot Music inoltre hanno intrecciato un solido rapporto con il Bucks Music Group, di rilievo nella scena musicale indipendente internazionale. Iniziamo a scandagliare l’interessante e sfaccettato catalogo psych-garage (ma non solo!) Smoky Carrot Records recensendo quattro releases EP del passato 2012, di cui due, "Not Until All Beings Are One" di The Love Dimension e "Pyjama Party EP" di Lizzy Lindqwister, sono le ultime uscite in ordine di tempo dell’etichetta londinese; torneremo certamente quanto prima ad occuparcene. Buona lettura. (P.W.B.) 

 

 

The Love Dimension - "Not Until All Beings Are One EP", 10 Dicembre 2012 – Smoky Carrot Records

 

thelovedimensionBand di San Francisco, formata nel 2008 intorno al cantante, chitarrista Jimmy L. Dias, si autodefinisce una «psychedelic, blues, garage, punk, country and surf band». Questo ep è uscito a pochi giorni dal loro ultimo lavoro sulla lunga distanza “Forget The Remember”. Ascoltare The Love Dimension significa farsi trasportare indietro nel tempo alla Frisco del flower power, psichedelia sognante, chitarre distorte, organo Farfisa, un canto che oscilla fra Beach Boys e Jefferson Airplane prima maniera. Quello dei Love Dimension è innanzitutto un atto d’amore verso una stagione meravigliosa che vide fiorire decine di band dal trip sonoro acido e dolce insieme, una musica che credeva e invitava all’utopia di una vita felice di peace and love. La cover del famoso hit degli Yardbirds Heart Full Of Soul respira aria dell’Oceano e di sognante trip lisergico, un incrocio fra Monkees e Moby Grape, ritmi più beat per The Lighthouse Of Your Mind, sul finale effetti elettronici vintage, omaggio ai grandi Fifty Foot Hose? Can You Feel Me si dondola lungo note surf Beach Boys style, mentre l’ultimo brano è uno scatenato garage rock di impronta sixties. Retromania all’ennesima potenza? Certo, ma anche un gran gusto nella costruzione delle canzoni, che ripropone in modo fresco e brillante, quindi godibilissimo e attuale, le musiche della grande stagione psichedelica: piacerà a chi quegli anni ha vissuto e conosciuto, perché vi sentirà scorrere ancora linfa vitale e a chi, più giovane, voglia accostarsi con amore a quella irripetibile epoca

 

The Love Dimension Soundcloud

The Lighthouse Of Your Mind 

 

                                                          IGNAZIO GULOTTA

 

 

Lizzy Lindqwister - "Pyjama Party EP", 26 Novembre 2012 - Smoky Carrot Records

 

izzysmokyIzzy Lindqwister è una cantante e autrice che viene da Stoccolma - adesso vive a Parigi - e fa parte della band di matrice psichedelica Rodeo Massacre, anch’essa pubblicata dalla Smoky Carrot. Ma per questo suo debutto solista la Lindqwister decide di spiazzare l’ascoltatore e abbandonare la psichedelia per offrirci cinque brani molto diversi tra loro, ma che in comune hanno lo splendore della voce della svedese. Non è facile trovare un disco così vario e versatile, se vogliamo trovare un filo conduttore ai cinque brani, lo potremmo individuare nel canto ispirato della Lindqwister che si nutre di molteplici esperienze, dal soul al jazz, dalla psichedelia al pop: in questo senso il paragone che viene da fare, soprattutto dopo aver ascoltato il soul vibrante e bellissimo di Change Rearrange, è quello con la grande Julie Driscoll. Già l’iniziale sognante 30 Days in cui si accompagna ad un delicato fingerpicking della chitarra ci mostra le grandi qualità espressive della Lindqwister, un omaggio alle grandi cantanti della musica nera. Les gens sont fou les temps sont flous ci mostra un altro lato della personalità dell’artista su un ritmo dance scatenato dallo spirito irriverente e sbarazzino che richiama gli Stereo Total. Altra sorpresa con Ready And Steady, qui si vira su ritmi ska, mentre la conclusiva SoLo ci riporta alle atmosfere sognanti del brano iniziale. Izzy Lindqwirster si dimostra interprete di non comune espressività e perfettamente a suo agio nei vari stili affrontati, ottimi gli arrangiamenti nei quali spicca il ruolo dell’organo, non fatevi scappare quest’altra perla uscita dalla fucina della Smoky Carrot.

 

30 Days

Pyjama Party EP 

 

                                                              IGNAZIO GULOTTA 

 

 

 Delta Love - "Post Tempus EP", Maggio 2012 – Smoky Carrot Records

 

SMOKY CARROTS Delta Love - Post TempusI Delta Love sono un duo chitarra-batteria (Carl e Tilman) sputato fuori dai bassifondi Berlinesi per allietare le nostre orecchie con del freschissimo blues in bassa fedeltà (si chiamano Delta Love mica a caso) dilatato da effluvi psichedelici. Di roba così ne è pieno il mondo, lo riconosco. Ma Delta Love sembrano essere in grado come pochi altri di plasmare quella materia e di tirarne fuori della roba fresca ed eccitante, per palati sopraffini. E fanno centro pieno quando circoncidono il blues di I Swear con il coltello affilato del garage e lo disinfettano con gli spruzzi di acqua salata gettati dalle tavole da surf, ma ancora di più quando sporcano e dilatano la materia blues con la polvere lisergica dei '60s (Crystal Moon ma, ancor di più, Backdoor, uno dei brani più belli ascoltati nel 2012, per quanto mi riguarda). Insomma, se volevate una band sulla quale puntare la Smoky Carrot ve la sta fornendo su un piatto d'argento.

 

Backdoor Vimeo

Delta Love - "Post Tempus" Bandcamp

 

                                                          LEONARDO ANNULLI PARIS

 

 

Lil Daggers - "Stray Chank EP", Marzo 2012 – Smoky Carrot Records

 

smoky carrots Lil Daggers - Stray ChankDa Berlino prendiamo un volo e atterriamo a Miami, città del sole, del mare e delle palme, dei terroristi anticastristi e di questi Lil Daggers, che producono una psichedelia oscura che manco fossero usciti fuori dalle piovose foreste della Louisiana. Loro sono in cinque, attivi dal 2009, e con alle spalle un 7” e un buon LP omonimo datato 2011. È recente l'accasamento presso questa fiammante label londinese, che si è occupata di pubblicare il loro nuovo 7”. Che suona come una jam psichedelica avvolta dalla nebbia e a minutaggio ridotto, uno space rock di ascendenze Hawkwind ma dalle curiose movenze pop. Materiale interessante, colorato di wah-wah, riverberi, feedbacks, infiltrazioni d'organo, improvvisazioni e ristagni melodici, che aiutano non poco la fruizione di una proposta altrimenti piuttosto ostica. Buon disco comunque: meglio quando - evitando il rischio di stancare - il ritmo diventa più vivace e affiora la sensibilità pop (Snakebird).

 

Lil Daggers - "Stray Chank"  Free Download/Bandcamp

 

                                                      LEONARDO ANNULLI PARIS

 

Ignazio Gulotta - Leonardo Annulli Paris

Video

Inizio pagina