Migliora leggibilitàStampa
24 novembre 2013

Teho Teardo & Blixa Bargeld

STILL SMILING

Uscita: 22 aprile 2013 - Specula Records/Rough Trade/Audioglobe

teho-teardo-blixa-bargeld-still-smiling-2013

 

# Consigliato da Distorsioni

 

Un incontro al vertice della musica europea quello che dà vita a questo disco. Teho Teardo, polistrumentista, compositore, noto soprattutto per le colonne sonore scritte per alcuni tra i maggiori registi italiani, Sorrentino in primis, poi Salvatores, Chiesa, e molti altri. Blixa Bargeld, leader dei magnifici Einsturzende Neubauten e a lungo alter ego di Nick Cave. Se aggiungiamo che in tre brani appare il quartetto d’archi diretto di Alexander Balanescu, storico collaboratore di Michael Nyman e Gavin Briars, il gioco è fatto. I tre si sono conosciuti nel 2008 collaborando per le musiche della rappresentazione teatrale “Ingiuria”, della Societas Raffaello Sanzio, il maggior ensemble di teatro contemporaneo italiano, ed il feeling è stato immediato. Teardo, dopo aver inciso per anni musica solo strumentale ha sentito il desiderio di  incidere un album di canzoni. Ha deciso di comporlo a quattro mani con Blixa, che dopo la collaborazione con Alva Noto, per cui aveva scritto e cantato testi surrealisti privi di significato logico, ha scritto per questo album i suoi testi più personali e autobiografici. Dopo due anni di lavoro tra Roma e Berlino ecco “Still smiling” un disco di canzoni cupe e profonde ma mai depressive.  Bargeld canta in tedesco inglese e italiano; il timbro grave e l’accento teutonico ben si sposano coi semirecitativi che declama, duettando col violoncello di Marina Bertoni, ottima spalla, e l’elettronica di Teardo. 

 

teho teardoMi scusi, si intitola il primo brano, dove Blixa chiede venia per il suo italiano, che peraltro è più che buono, inizio di un viaggio nelle profondità della psiche in cui l’italiano e il tedesco sono ottimi Dante e Virgilio (o, meglio, Goethe). Molti i picchi dell’album: Come up and see me, che fonde rumori ritmici e partitura d’archi nel migliore dei modi; Axolotl, ispirata dagli scritti di Giorgio Agamben, dove i tocchi del violoncello sono scudisciate; Alone with the moon, cover di una canzone dei Tiger Lillies molto amata da Blixa, ma che si confonde facilmente per una canzone scritta dai due; A quiet life, scritta per l’omonimo film di Cupellini con Toni Servillo. Nella conclusiva Defenestrazioni la voce caricaturale di Elisabetta Pacini, in mezzo a clangori metallici tipicamente Einsturzende Neubauten, pone a Bargeld le domande più stereotipate che si è sentito porre nel corso della carriera: <<Era terribile vivere circondati dal muro? Suonerai di nuovo con Nick Cave?>>. Elegante il lavoro grafico di Miro Muner con belle foto di Thomas Rabsch. Un  lavoro che delinea una nuova forma di espressionismo, dove il rock più avanguardistico e istanze neoclassiche si fondono perfettamente. La descrizione in musica di un’Europa lacerata e decadente. Da avere.


Voto: 7.5/10
Alfredo Sgarlato

Teho Tardo

Blixa Bargeld

Teho Tardo Facebook


Tracklist

Mi scusi

Come up and see me

Axolotl

Buntmetalldiebe

Still smiling

Nocturnalie

Alone with the moon

What if…

Konjuctive II

Nur zur Erinnerung

A quiet life

Defenestrazioni

Video

Inizio pagina