Fermoposta → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
23 marzo 2013 , ,

Obsidian Kingdom

MANTIIS

2012 - Autoproduzione

MANTIIS"Mantiis" è l’album di esordio dei catalani Obsidian Kingdom. Autoprodotto per scelta, "Mantiis" è un concept album che racchiude in sé una varietà molto ampia di generi che vanno dal progressive rock al black metal, dal post rock al jazz in una narrazione molto ben concepita ed strutturata. Nonostante l’uso esteso dei generi musicali, gli Obsidian Kingdom non perdono mai il bandolo della matassa, mantenendo ben salda la narrazione lungo i vari capitoli dell’album. "Mantiis" è un viaggio di sola andata, una storia di sesso e morte, attraverso luoghi desolati e pieni di insetti. La copertina mostra l’immagine di una donna-mantide dall’aspetto decisamente inquietante.  L’album si sviluppa lungo un unico brano suddiviso in 14 momenti, in cui convive l’ambient (Not Yet Five), il gothic metal (Oncoming Dark), il black metal (Cinnamon Balls), il dark ambient (The Nurse e Answers Revealing), il dark-jazz (Last of the Light), il post metal (Awake until Dawn e Haunts of the Underworld), il progressive black metal (Endless Wall e And Then it Was) in un eclettismo molto ben riuscito che unisce Katatonia, Akira Yamaoka, Cult of Luna, Ulver e Ihsahn. Un album davvero interessante.  

Felice Marotta

Uscita: 16 novembre 2012                    

 

Obsidian Kingdom


Audio

Video

Inizio pagina