fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
10 aprile 2019 ,

Sarah Stride

PRIMA CHE GLI ASSASSINI

23 Novembre 2018 - I Distratti

Sarah Stride - CoverA sei anni di distanza dal debut-act battezzato semplicemente con il proprio nome d'arte, Sarah Stride -all'anagrafe Sarah Demagistri- torna a far capolino sulla scena discografica con la complicità di Kole Laca (tastierista de Il Teatro degli Orrori) e Manuele Fusaroli (The Zen Circus, Nada) nelle vesti di produttori artistici. Anticipato nell'aprile 2016 dai quattro brani dell'interessante EP "Schianto"“Prima che gli Assassini” palesa già dalle sue prime battute una significativa virata verso lidi sonori di matrice elettro-rock abbandonando le intuizioni alt-rock che avevano contrassegnato le esperienze musicali precedenti.

L'inedita proposta esalta la possente e adamantina timbrica della quarantenne cantautrice lombarda abile nel materializzare gli introspettivi testi scritti a quattro mani con Simona Angioni. L'invito ad esternare i più reconditi pensieri censori per sottrarsi al severo giudizio altrui, la positività che può scaturire dalle ostilità da affrontare sono le tematiche principe che tratteggiano le abuliche istantanee di una tracklist che nel corso del suo incedere non presenta particolari colpi a vuoto e nella quale la singolare rivisitazione di un classico del 1982 di Battiato (La Torre) trova la propria consona collocazione. Sinteticamente ipnotici e ricercati gli arrangiamenti puntellano sagaci giochi di parole e accattivanti litanie elogiando passaggi come I Figli di Giove, Le Catene Corte e Divagare anche se, ad onor del vero, è nel suo complesso che il disco finisce per convincere.  

 

Alessandro Freschi

Video

Inizio pagina