fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
25 febbraio 2017 ,

Rainbow Bridge

DIRTY SUNDAY

15 febbraio 2017 - EP - Autoproduzione

Dal blues alla psichedelia: nel suono dei barlettani Rainbow Bridge c’è il sunto delle sonorità proprie dello stile inconfondibile di Jimi Hendrix, loro imprescindibile punto di riferimento. Attivi dal 2006, nome di spicco del rock pugliese, con fortunate apparizioni in Italia, e con ammiratori anche oltre oceano (occhio alle belle parole spese per loro dal magazine americano sodashop.com), il 15 febbraio 2017 i Rainbow Bridge sono usciti con l’EP “Dirty Sunday”.

Il quid del lavoro è espresso già dal titolo: una domenica qualunque passata in studio di registrazione ad improvvisare con il tasto “rec.” abbassato. Quel che vien fuori dalle cinque tracce è un sound “antico”, che si immette sulla strada del blues elettrico tracciata dal primo Clapton con i Cream, da Muddy Waters e dal già citato Hendrix, presenza costante sullo sfondo, con vene psych che abbracciano tutto il suono gradevolmente sporco della band. A dar risalto ad un groove caldo e avvolgente l’essenzialità della formazione a tre, che vede la chitarra troneggiare sul tappeto di basso e batteria. Pura improvvisazione strumentale e un tecnicismo ricercato ma mai fine a se stesso: ascoltare per credere la traccia d’apertura Dirty, un concentrato di rock made in Puglia. 

 

Riccardo Resta

Official    Social      


Audio

Video

Inizio pagina