Migliora leggibilitàStampa
14 settembre 2012

Bob Dylan risponde alle critiche


bob-dylanIl suo ultimo progetto "Tempest"  è stato pubblicato da pochi giorni, ha cinquant'anni di carriera sulle spalle e di sicuro negli anni gli è stato chiesto tutto o quasi. In un'intervista su Rolling Stone, Bob Dylan sente il bisogno di dare una risposta, ed una risposta definitiva, a quanti lo hanno accusato di prendere un po' troppi suggerimenti da altri autori e soprattutto di non essere chiaro nel riferimento alle fonti, si sa nella tradizione del folk e del jazz la citazione è una tradizione che ha un valore.
In una chiaccherata a ruota libera forse il menestrello coglie l'occasione per togliersi qualche sassolino dalle scarpe. Ad una precisa domanda del giornalista Dylan risponde in modo colorito che i suoi detrattori «possono marcire all'inferno», che lui lavora seguendo le regole e nel rispetto di esse per fare al meglio la sua forma d'arte che altri, più in alto di lui, forse possono spiegare meglio: si chiama "songwriting", scrivere canzoni, o ancora meglio, scrivere canzoni d'autore, e Bob Dylan da cinquant'anni può dare lezioni su questa materia.


Inizio pagina