Migliora leggibilitàStampa
14 novembre 2018

Cuong Vu 4 Tet

CHANGE IN THE AIR

2018 - RareNoise Records
[Uscita: 28/09/2018]

Vietnam-Stati Uniti   #consigliatodadistorsioni  

 

Cuong_Vu_copertinaIl trombettista di origini vietnamite Cuong Vu ha ormai alla spalle diverse esperienze e collaborazioni e si ripropone con il suo quartetto dopo il primo progetto “Ballet: The Music of Michael Gibbs”, sempre in casa RareNoise Records. Lo accompagnano i fidati Bill Frisell alla chitarra, Luke Bergman al basso e Ted Poor alla batteria. Un progetto dai sapori e dalle sonorità più disparate: dieci tracce, tre composte da Vu, tre da Frisell, tre da Poor e una da Bergman. Si parte con l’estatica All That’s Left Of Me is You, una ballad drogata adatta alle peregrinazioni di un giovane Flâneur baudelairianoSicuramente le singole esperienze e i vissuti personali producono un prodotto che si muove dal jazz, all’indie rock al blues con accenni di avant-jazz. Look, Listen, composta da Frisell, risente dell’anima blues del chitarrista di Baltimora con il particolare uso del glissando, tecnica che lo contraddistingue: dopo il chorus la libertà d’intervento è totale ed ognuno copre gli spazi lasciati dall’altro. Must Concentrate concepita da Bergman è un brano quasi rock con un chorus semplice ed immediato dalla ritmica basilare e vivace.

 

Screen-Shot-2013-08-10-at-8.05.11-AMRound and Round e March Of The Owl and The Bat, ideati da Vu, sono dotati di un approccio più libero: ogni strumento è autonomo di muoversi nelle più svariate direzioni improvvisando su un esile canovaccio, Vu si concentra su un’improvvisazione tematica riproponendo gli accordi del tema e variandone l’indole. Lately, creata, da Poor è una ballata intrisa di mestizia con la tromba dal timbro pulito e sofferente che crea un tappetto musicale sorprendente per il bellissimo assolo di Frisell: semplice, pulito di una grazia tentacolare. Poor in questo brano si destreggia anche con il piano Fender RhodesAlive di Poor sceglie il tono muscolare, con la batteria che sostiene i suoi compagni, per uno dei brani più vivaci e dalla voce rock del progetto: ascoltate la bellissima chitarra distorta di Frisell. Opera vivace e dalle innumerevoli influenze musicali che si caratterizza per un approccio ludico, in grado di creare una componente istintiva non razionale, una chimica unica.  

 

Voto: 7/10
Nicola Barin

Audio

Video

Inizio pagina