Migliora leggibilitàStampa
13 febbraio 2012 ,

Slowmantra

ANTULLO’S WELL – (TAPE)

2011 - Black Moss
[Uscita: 01/03/2011]

# Consigliato da DISTORSIONI

Colpo di scena! Ebbene sì: oggi, quando il III Millennio è iniziato da ormai più o meno una dozzina d'anni, c'è ancora chi sceglie di affidarsi alla cara, vecchia, simpatica audiocassetta per promuovere le proprie produzioni sonore! Proprio la cassetta, quella che avvolgevamo infilando la penna biro nei rulli, quella di plastica, che restava a volte impigliata nel lettore, che talvolta accelerava o rallentava, stonava, col tempo si smagnetizzava... Quella che ogni tanto troviamo ancora nel bauletto portaoggetti della macchina (e nel frattempo abbiamo cambiato tre autoradio, di cui almeno le ultime due con il lettore mp3, magari anche su chiavetta Usb) e che guardiamo con tenerezza e simpatia come un oggetto di modernariato, al pari delle palle di vetro con la gondola di Venezia e la neve che scende se le capovolgi... Gli Slowmantra, dunque, si affidano alla cara vecchia cassetta audio per produrre questo album che, nelle note della casa discografica Black Moss che lo accompagnano, è presentato con il duplice titolo di “Antullo's well” e di “Pozzo d'Antullo” in italiano (ispirato ad una antica leggenda).

 

Nell'unico brano che costituisce l'opera gli Slowmantra (o lo Slowmantra? Un solista o una band? Nelle note viene descritto solo come “misterioso progetto”...) esplora/esplorano tutti i possibili territori di ricerca sul suono, fino a sfociare nella generazione di rumori al limite del dolore fisico per l'orecchio umano. In questo turbinio di frequenze (o di sequenze e frequenze, per citare il Vate Battiato) vi troverete a ripensare alle frange più oscure e misteriose dell'elettronica post/dark di fine '70/primi '80, da Leer & Renthal, a Chris and Cosey, fino a realtà anche più industrial. Davvero pregevole la copertina, una foto in bianco e nero realizzata da Alexander Binder. Se volete sapere di più sul suo autore potete visitare il suo sito. Se invece volete ordinare l'audiocassetta, i prezzi in tempi come quelli di oggi si possono considerare decisamente modici: 6,50 euro se abitante in Italia, 7,50 entro i confini europei e 8,50 per il resto del mondo. Ma le copie disponibili sono soltanto 50, quindi sappiate che se riuscirete a essere nella rosa dei pochissimi possessori, avrete per le mani un qualcosa che un giorno diventerà un vero e proprio oggetto di culto.

 

 

Slowmantra - Pozzo D'Antullo [Samples] by blackmoss

Alberto Sgarlato
Inizio pagina