fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
25 luglio 2017 ,

Nadsat

CRUDO

12 Aprile 2017 - Upupa Produzioni, Oh! Dear Recordings, Toten Schwan Records, Koe Records Low Profile, Vollmer Industries, E’ Un Brutto Posto Dove Vivere

 

crudoFin da un primo, superficiale, ascolto, l’impressione che si ha del duo bolognese Nadsat è che la composizione del loro nuovo album, “Crudo”, non sia stata affatto mossa dal desiderio di piacere. Una sensazione ampiamente confermata da ascolti successivi e più attenti: Michele Malaguti (chitarra ed effetti vari) e Alberto Balboni (batteria, gong) hanno riportato sul disco un suono primordiale, pesante, perturbante, il cui concetto è racchiuso alla perfezione nell’aggettivo che dà il titolo al lavoro. I Nadsat firmano otto tracce di puro noise rock, in cui nulla è prevedibile, nulla è scontato, nulla è orecchiabile (giusto per fare un paio di esempi, l’improvviso cambio di tempo in Novus che lascia spiazzato l’ascoltatore, come il repentino cambio di dinamica in Umhlaba) ma tutto è sfumato, martellante, pronto a esser messo in discussione. Un album coraggioso che conferma come, scavando sotto la cenere, anche in Italia ci siano valide ed estreme alternative al pop.

 

Riccardo Resta

Audio

Inizio pagina