Migliora leggibilitàStampa
29 ottobre 2014 , ,

The Monsieurs

S/T

2014 - Slovenly Records
[Uscita: 28/10/2014]

USA                                                                           # Consigliato da Distorsioni

monsieursIl primo omonimo lp del trio punk di Boston è uno dei dischi di rock più assordanti mai registrati, ascoltare per credere. Gli amplificatori e i mixer sono spinti al massimo e gli strumenti, già sporcati dagli effetti dei vari pedali, ricevono ulteriore distorsione da questo sconsiderato uso della manopola del volume. Il risultato è un gran mal di testa per chi non è abituato al genere, enorme divertimento per i veterani. Alcune semplici, ma geniali trovate: il suono è volutamente grezzo, lo fi, si colloca con decisione nel garage rock anni 60. La voce sembra filtrata attraverso un megafono, un effetto che può risultare insopportabile alla lunga, ma il tocco di un breve eco compie un’inaspettata magia e lo rende un elemento non solo ascoltabile, ma imprescindibile nelle canzoni dei Monsieurs. Un marchio di fabbrica. Ad accompagnarla armonicamente è presente soltanto una chitarra. Ma questo lo si può capire solo se li si vede in un concerto: infatti la distorsione è talmente forte che la chitarra assume in alcuni momenti le sembianze di un basso (nella traccia d’apertura Kari Ann l’effetto è incredibilmente realistico) e, oltre a suonare giri melodici semplici ed irresistibili, porta avanti con la batteria la martellante sezione ritmica.

 

monsieurslive1Gli elementi della batteria sono ridotti al minimo indispensabile (timpano, rullante, piatto e tamburello), ed i ritmi usati richiamano le cadenze tribali dei primi Velvet Underground. In mezzo a tutto questo caos emergono melodie accattivanti, a volte anche geniali, come la loro hit Gloria, uno sporco rock vecchia scuola vicino ai primi Kinks, ma spinto agli estremi di una delirante voglia di rompere i timpani. Alcune canzoni si spingono eccessivamente “oltre” e risultano appiattite dall’assenza monsieurslivedi una struttura che vagabonda in troppi generi diversi (We are wolves). Ma i musicisti tengono alte le loro scelte stilistiche, e questa estrema coerenza riesce a far perdonare alcune leggerezze che qua e là commettono. Il primo lp dei Monsieurs è una vera bomba sonora, un rock estremo, esagerato, violento come non se ne sentiva da tempo. È un’opera integralista, che non ammette facili soluzioni di ascolto e che riesce a trasmettere al pubblico un’adrenalina che stordisce, motore insostituibile del rock più puro.

 

Voto: 7.5/10
Lorenzo Berretti

Audio

Video

Inizio pagina