Migliora leggibilitàStampa
11 agosto 2014 , ,

Druggy Pizza

CHILL CHEESE CRUST EP

2014 - Dirty Slice Records - Cassette
[Uscita: 26/07/2014]

druggycover                                                # Consigliato da Distorsioni

A dispetto di quanto diceva John Lennon della musica francese (“french rock is like english wine”), negli ultimi anni, soprattutto a Parigi, si è creato un certo underground che suona come se provenisse dalla California del Nord o da Austin, e forse suona anche meglio. Nell’underground parigino, il nome di punta sono i Dusty Mush che suonano un polveroso garage rock anni ’60 con venature psichedeliche: uno dei suoi membri, Cédric Bottacchi (drums, guitar, keyboard, vocals) ha dato vita con Romain (guitar, screams)  al duo Druggy Pizza, assumendone il moniker. Quello che ne emerge è un suono portato all’estrema acidità: garage punk saturo di fuzz, surf music per menti deviate, ritmi velocissimi e riverberi spaziali.

 

Il tutto condensato in sei tracce contenute in una cassetta verde fosforescente. In meno di un quarto d’ora si può apprezzare la cover di I’m Cramped dei Cramps, la sferragliata Pizza In My Veins, la stortissima e marziale I Wanna Eat Untiltumblr_n9it3c2hOe1rwfudvo1_500 I’m Dead (cover proprio dei Dusty Mush), la conclusiva Boogie Boogier, che affonda i denti nelle distorsioni più crude,  la catastrofica No Crust, Like Pigs in A Slot che rallenta in favore di un fuzz- mantra à la Thee Oh Sees,  che naufraga nel twang di 1981.Heavier, Faster, Darker” recitava il retro di un disco della In The Red. Sembra proprio che i nostri abbiano capito la lezione e non stupirebbe vederli uscire in futuro proprio per la Drag City o l’etichetta di Larry Hardy.

 

 

Voto: 7/10
Ruben Gavilli

Audio

Video

Inizio pagina