Migliora leggibilitàStampa
5 maggio 2015 ,

Godspeed You! Black Emperor

ASUNDER, SWEET AND OTHER DISTRESS

2015 - Constellation Records
[Uscita: 31/03/2015]

Canada  #consigliatodadistorsioni

 

GODSPEED CST111cover_1400pxSono trascorsi più di due anni dall’uscita di “Allelujah! Don't Bend! Ascend!" (2012), l’album che raccoglieva in parte il materiale realizzato prima della pausa del 2003 e in parte lavori successivi alla reunion dei Godspeed You! Black Emperor, avvenuta nel 2010. Sebbene in una forma disomogenea, quell’album recuperava tutta la potenza estetica e visionaria della band canadese, traducendosi in strutture emotivamente pregnanti, capaci di descrivere l’oscillazione dell’esistenza tra decadenza etica e speranza di riscatto. Lavoro ben diverso è questo “Asunder, Sweet And Other Distress”, che propone una narrazione più lineare che ruota intorno al brano Behemoth suonato dal vivo diverse volte nel 2012. Ogni album dei Godspeed You! Black Emperor è un album politico. 

 

Se quel capolavoro assoluto che è stato "Lift Your Skinny Fists Like Antennas to Heaven" (2000) era metafora di un mondo in declino e di un’umanità in caduta libera, tra conflitti 720x405-152672611invisibili e guerre in bassa definizione, "Asunder, Sweet And Other Distress" si caratterizza invece per una visione politica più disillusa, proponendo una nuova resistenza basata su forme più naturali di collettività. Peasantry or 'Light! Inside of Light!' prende avvio con una potenza doom molto vicina al suono pesante e lento degli Earth, sviluppandosi su linee armoniche particolarmente emotive. La parte centrale dell’album è riservata a due movimenti drone-ambient, 1245che opponendosi alla luminosità della prima traccia recuperano le suggestioni di paesaggi urbani in decadenza e di mondi esterni abbandonati a se stessi. Lambs' Breath e Asunder, Sweet appaiono come enormi spazi d’incomunicabilità in cui ognuno di noi è destinato a perdersi. Lo splendido finale riserva una sorpresa, con uno squarcio di luce capace di spazzare via le oscurità. Piss Crowns Are Trebled è quasi un inno alla vita! Asunder, Sweet And Other Distress è un lavoro maturo e compatto che mostra per l’ennesima volta la grandezza della band canadese.

 

Voto: 7.5/10
Felice Marotta

Official   Social     Constellation Records  

 

Streaming integrale ASUNDER, SWEET AND OTHER DISTRESS 

 

Tracklist - 1. Peasantry or 'Light! Inside of Light!', 2. Lambs' Breath, 3. Asunder, Sweet, 4. Piss Crowns Are Trebled

 


Audio

Inizio pagina