Migliora leggibilitàStampa
10 marzo 2013

Mono

16 febbraio 2013, Traffic, Roma


mono liveE’ la seconda volta che assisto ad un concerto dei giapponesi MONO a Roma. La prima volta fu nel 2010 durante il tour di “Hymn To The Immortal Wind”. Quel concerto fu uno degli eventi musicali più emozionanti a cui abbia mai partecipato. Non sono chiari i motivi per i quali la musica dei MONO insista così prepotentemente sull’inconscio. Certamente vi è la grande capacità della band giapponese di riuscire a fondere insieme gioia e tristezza in una unità cosi vaga e indefinita da richiamare a sé gli spazi più nascosti della nostra mente. Se l’album Hymn To The Immortal Wind è stato per certi versi il momento culminante di un percorso musicale in cui epicità e melodia hanno raggiunto la sintesi perfetta, non altrettanto può dirsi dell’ultimo album “For My Parents”, rimasto intrappolato in una liricità eccessiva che ne ha depotenziato la forza evocativa. Ma l’attesa era finita ed il concerto stava per iniziare.

 

Si parte con Legend, brano stupendo che mescola l’epicità e l’emotività tipiche delle colonne sonore di Joe Hisaishi, quasi a voler dimostrare che l’emozione e la bellezza sono due facce della stessa medaglia. Il concerto prosegue con i brani di Hymn To The Immortal Wind e For my parents sino alla splendida Pure as Snow che inizia con sonorità morbide per trasformarsi in un’onda sonora che si abbatte impetuosamente sul pubblico. Con le bellissime Follow the Map e Ashes in the Snow, Taka, Yoda, Yasunori emono live Tamaki conquistano definitivamente il pubblico che ricambia con applausi sinceri. E’ trascorsa già un’ora e mezza e si aspetta il gran finale. L’intensità straordinaria di Everlasting Light chiude il concerto evocando le immagini di un film di Hayao Miyazaki, nei quali l’emotività dell’anima si lega indissolubilmente all’energia di un mondo naturale che costantemente ci sorprende. Ancora una volta la band giapponese conferma di essere una delle formazioni più amate ed emozionanti del panorama del rock indipendente. Assistere ad un loro concerto è un’esperienza a cui è davvero impossibile resistere.

 

Felice Marotta

Foto di Felice Marotta

 

 

Setlist

Legend

Burial at Sea

Dream Odyssey

Pure as Snow (Trails of the Winter Storm)

Follow the Map

UnseenHarbor

Ashes in the Snow

Halcyon (Beautiful Days)

Everlasting Light


Video

Inizio pagina