Migliora leggibilitàStampa
27 febbraio 2013 ,

Night Beds

COUNTRY SLEEP

2013 - Dead Oceans
[Uscita: 5/02/2013]

night bedsBasta ascoltare la breve Faithful Heights per accorgersi di essersi imbattuti in uno di quei dischi dal sapore malinconico al cui fascino è difficile sfuggire. "Country Sleep" è il debut album dei Night Beds, progetto dietro al quale si cela il giovane Winston Yellen, un 23enne di Colorado Springs dall'aspetto affabile. Una storia alle spalle davvero difficile: dopo aver perso lavoro, ragazza e quant'altro, ed essersi ritrovato incredibilmente a vivere nella casa che un tempo fu abitata da Johnny Cash e June Carter, nei pressi di Nashville, arriva alla pubblicazione del suo primo album su etichetta Dead Oceans. Una gestazione di quasi un anno per dare alla luce un disco a dir poco splendido quanto semplice, frutto di un periodo negativo e alquanto travagliato. Un lavoro che racchiude dolore e speranza, dove il country incrocia le peculiarità di un folk dagli arrangiamenti ariosi e dal mood notturno.

 

Un progetto in certi momenti affine a quello di Ari Picker e dei suoi The Lost In the Trees. Capace di una scrittura delicata ed elegante, e con una voce fascinosa per certi versi affine a quella di Jeff Buckley e di Robin Pecknold dei Fleet Foxes, Winston Yellen non è solo una delle scoperte più interessanti dell'anno, ma certamente in prospettiva anche una delle nuove voci di questo 2013. Dieci le tracce che compongono questo esordio ricco di buone intenzioni, dove le emozioni straripano come un fiume in piena. Dal breve cantato iniziale di Faithful Heights, alla dirompente Ramona, dalla dolcezza di Even If We Try allo splendore melodico di 22; dalla struggente Cherry Blossoms all' inebriante Lost Springs, "Country Sleep" si presenta come un disco di una bellezza accecante. Un viaggio musicale di trentaquattro minuti, specchio di un coraggio attraverso il quale Winston Yellen riesce a sublimare gli eventi personali, trovare conforto e risalire la china, sussurrandoci che nulla è perduto, perché dentro ognuno di noi c'è un sole pronto a risplendere di nuovo.

Voto: 8/10
Michele Passavanti

Video

Inizio pagina