Migliora leggibilitàStampa
6 settembre 2015 ,

John Mayall

FIND A WAY TO CARE

2015 - Forty Below Records
[Uscita: 04/09/2015]

Inghilterra  #consigliatodadistorsioni  

 

 
mayallMentre in Italia il mai troppo lodato format Ghiaccio Bollente di Rai5 continua a replicare - con meritoria saggezza - il fondamentale documentario "The Godfather Of The Blues/The Turning Point"
 sull'indiscusso maestro del British Blues, l'artista britannico non ne vuole sapere di riporre per sempre armoniche, chitarra, tastiere, ritirandosi a vita privata, e non è certo una novità.

I suoi 82 anni lo giustificherebbero abbondantemente, ed invece quella tenace e dotta 'crusade' blues impugnata e propagandata con tanto di cartelli sin dalla ruggente gioventù di quell'ormai lontanissimo 1967 fa registrare un ennesimo atto di fede targato 2015: "Find Way To Care", con la produzione di Eric Corne, ad un anno da precedente lavoro "A Special Life". E lui, il vecchietto inossidabile, se ne va in giro per l'Europa - Italia compresa, in Ottobre - per promuoverlo. 

In questo nuovo lavoro in studio tornano i fiati in alcuni brani (The River's Invitation, I Feel So Bad, Find A Way To Care), secondo la teoria dei corsi e ricorsi caratteristica della carriera artistica di Mayall, come ai tempi gloriosi ed indimenticabili di "Crusade", "Diary of a Band vol.1-2" e "Jazz Blues Fusion". Questa volta però con un accentuato appeal rhythm'n'blues.

 

71j3eCli6bL._SL1024_In preda a senile seriale malinconia blues John adotta per la copertina una grafica che ricorda sfacciatamente i suoi vecchi dischi con i Bluesbreakers degli anni '60 e firma solo cinque brani su dodici, coverizzando (alla grande!) sette brani di autori più o meno conosciuti, dal Muddy Waters della febbricitante Long Distance Call all'orgogliosa Drifting Blues (Charles Mose Brown), ai r&b The River's Invitation (Percy Mayfield) e I Feel So Bad (Sam Hopkins).

3590044Tra gli originali Crazy Lady (voce e piano) rispolvera il vecchio amore di Mayall per il ragtime di Fats Domino, ed in generale le sue calde tastiere, piano e organo, sono ben presenti in Find A Way To Care (Long Summer Days, The River's Invitation, Drifting Blues). Un cenno infine per l'ottimo chitarrista Rocky Athas che sigla pochi ma vibranti soli (War We Age, I Want All My Money Back). Se amate il blues non perdetevi questa ottima nuova tappa della saga infinita di John Mayall.

 

Voto: 7/10
Pasquale Wally Boffoli

Audio

Video

Inizio pagina