Migliora leggibilitàStampa
7 settembre 2014 , ,

Lvnvs

Lvnvs

2005 - Old Europa Cafè (CDR)

lunus“Lvnvs” in realtà è la ristampa in CDR di un vecchio nastro dell’omonimo progetto powernoise di Devis Granziera e Stefano Barban, conosciuti anche agli inizi degli anni ’90 come Abra Had Abra.  Dal 1995 il nome del progetto cambia in Lunus e la formazione si restringe al solo Devis G., diventando a tutti gli effetti un side-project del Teatro Satanico di Granziera. Il nastro su cui si basa buona parte di questo CDR è “Monolilith” del 1993, edito sempre dalla Old Europa Cafè, storica etichetta industriale di “padre” Roldolfo Protti da Pordenone, attiva sin da metà anni ’80. “Monolilith” è la seconda cassetta del duo dell’hinterland vicentino e rappresenta quindi una testimonianza storica. Il Sorgere del Male è una traccia electro-industrial a-la Dive (il solo project di Dirk Ivens dei Klinik che tra il 1990 ed il 1992 ha pubblicato una serie di release davvero abrasive ponendo le basi della cosiddetta powernoise), basata su un loop di drum machine distorta su cui si aggiungono layers di rumori distorti e monolitici sintetizzatori analogici. Brano devastante e al contempo ipnotico. Cibo Per Piccole Larve è un altro brano ipnotico basato su un loop di drum machine lievemente distorta su cui si adagiano suoni ripetitivi ed echi di voci distanti modello primi Cabaret Voltaire. Nella title-track Monolilith (in questa re-release spostata in apertura di disco) ci sembra di ascoltare Dive di “First Album” o “Final Report”: gli abrasivi loop sintetici, i suoni metallici in sottofondo, e i sibilanti synth monofonici distorti ci trasportano in una atmosfera da incubo. Tanzerloch è powernoise analogica all’estrema potenza: una compressione estrema accoppiata ad una saturazione estrema del suono ci regala un valido esempio di brutale rhythm’n’noise, un genere che negli anni in cui è uscito originariamente questo nastro era avanguardia pura e che ha fatto la fortuna di una etichetta quale la Ant-Zen che ha perfezionato al massimo la formula di questi pionieri del suono ritmico oltranzista. 

 

lunusManca nella ristampa inspiegabilmente il brano Sangue Per Gli Angeli, così come mancano i brani Ematofrenesi dalla compilation “V.I.T.R.I.O.L. #2” del 1993 e Mono Lilith E.C.G. tratta dalla compilation del 1994 “Mors Ultima Linia Rerum”.  I tre brani assenti erano originariamente reperibili in una prima versione in CDR prodotta da Devis G. in tiratura limitata nel 1994, oggi introvabile. Come bonus track di questa re-release troviamo alcune tracce dalla cassetta “Null/Lunn” del solo Devis G. come Lunus, seconda cassetta uscita per Old Europa Cafè  nel lontano 1996 (le altre release di Lvnvs o Lunus sono autoprodotte o edite dalla Slaughter Productions del compianto Marco Corbelli/Atrax Morgue) Holy Hole non è altro che Hole For Blood, Hole For Sperm, una oltranzista traccia power-electronics totalmente diversa da quanto Granziera aveva fatto in origine con Barban. La successiva Null non è altro che Chaosmos, un’altra terrificante traccia power-electronics, in cui le batterie elettroniche super-saturate e altri suoni distanti a malapena si riconoscono per quanto il suono è registrato in distorsione. Chiude Brvciare Ogni Cosa, inizialmente intitolata Fuoco Per devisBruciare Ogni Cosa, una tribale traccia distorta, dove i synth sono così distorti che simulano il suono delle fiamme di un incendio. Sibili sinistri fanno da sfondo a questa inquietante traccia. Sia per una questione cronologica che per differenze sostanziali di suono tra le due sezioni del disco, sarebbe stato più utile avere due ristampe integrali separate, piuttosto che questa compilation, che però ha il merito di darci una breve e sommaria retrospettiva di quanto questi sperimentatori italiani abbiano fatto, in tempi non sospetti, in una area sonora all’epoca del tutto nuova in Europa.

 

Diego Loporcaro

foto 2-3: Lunus-Devis Granziera

 

Lunus-Devis Granziera - Facebook  

 

Ascolta  Fuoco Per Bruciare Ogni Cosa 

Ascolta  Tanzerloch (Selbstmord)


Inizio pagina