Migliora leggibilitàStampa
30 gennaio 2014

Neil Young contro lo sfruttamento petrolifero dei territori canadesi


neil-youngNeil Young ha pubblicato ieri sul suo canale youtube un video del brano Mother Earth, tratto dall'album “Ragged Glory” del 1990. Il video rientra nella campagna di sensibilizzazione che il folksinger canadese sta portando avanti da tempo contro lo sfruttamento dei territori abitati dall'etnia nativa Chipewyan, nella zona nord-ovest del Canada, da parte delle compagnie petrolifere e con l'avallo delle autorità governative che hanno concesso quei territori per l'estrazione del petrolio, venendo meno agli accordi che fin dal XIX. secolo garantiscono alle popolazioni autoctone la protezione delle terre e dell'ecosistema dal quale dipende la loro sussistenza.

 

Neil Young, schierato a fianco della Athabasca Chipewyan First Nation (ACFN) Legal Defense Fund, l'associazione che si occupa della difesa delle Prime Nazioni (First Nations - come vengono definiti i popoli nativi in Canada), ha già partecipato a numerose manifestazioni, organizzato concerti  per sostenere la causa e continuato a denunciare eAthabasca Chipewyan Chief Allan Adam and Neil Young.preview-small attaccare pubblicamente l'operato del governo federale canadese. Questo nuovo video, che si apre proprio con un monito rivolto ai governanti, “Onorate i trattati”, mostra immagini drammatiche dei territori canadesi deturpati dallo sfruttamento petrolifero, sulle note di un brano che già nel 1990 ammoniva di rispettare Madre Natura.

                                                                                                             

                                                                                                                    (R.Mo)

Il video di Mother Earth 


Inizio pagina