Migliora leggibilitàStampa
27 maggio 2014

Stoned Karma Psych Fest Volume 4

Stoned Karma Psych Fest. Volume 4 30 Aprile 2014, Projekt 42, Mönchengladbach (Düsseldorf, Germania)


stonedMönchengladbach è una tranquilla cittadina a poca distanza da Düsseldorf. Una larga via commerciale la attraversa  e sale dalla stazione ferroviaria fino alla zona più vecchia della città, dove si trova la antica piazza del mercato. Da là parte una piccola stradina, quasi fantasma di giorno ma che si trasforma di sera, popolandosi di gente e di locali aperti. Uno di questi, il Projekt 42, da  un  paio di  anni ospita il festival organizzato dall'etichetta discografica Stoned Karma Records. La Stoned Karma è l'etichetta fondata dai Vibravoid, la band psichedelica tedesca capitanata da Christian Koch, che difatti è attivamente coinvolta nell'organizzazione dell'evento.

 

Stoned_Karma_Psych_Fest_Vol4La  quarta  edizione  dello  Stoned  Karma  Psych  Fest  si  è  tenuta  il  30  aprile  e  ha  visto  la partecipazione di band di varia provenienza, tra le quali, come accade fin dalla prima edizione, una band italiana, i Lord Shani di Milano. Negli anni passati la presenza italiana era stata garantita dai Giöbia e per due volte dai Da Captain TripsUn festival all'insegna della psichedelia quindi, il credo fermamente portato avanti dai Vibravoid. Il Projekt 42 è un locale molto carino, fascinoso nella sua struttura con mattoni a vista, abbastanza grande e suddiviso in vari spazi, uno dei quali stonedera dedicato al dj set, condotto, prima dei concerti, da Kiky Usc, con la presenza in sala di Leighton Koizumi, ben noto leader di band culto del neo-garage anni '80 come i Gravedigger V e i Morlocks.

 

Nonostante l'orario di inizio previsto alle 20,30 sulla locandina del festival, frequente all'estero ma sempre  piuttosto  'inquietante'  per  le  abitudini  di  noi italiani, ormai  avvezzi  a  pensare  che  tanto prima delle 23 non ci si muove perché nessuno comincia a suonare, intorno alle 22 sale sul palco il primo gruppo, i nostrani Lord Shani. La partenza è dunque subito in quarta,  con la voce marcatamente soul della cantante Viola Romani Adami, in arte Viola Road, che si sovrappone e si interseca  al  rock  psichedelico degli strumenti, traducendosi  in un'energica  e  originale  proposta sonora,  difficilmente  ingabbiabile  in  un  genere,  ma  che trae ispirazione  dalla  tradizione soul  e funky così come da quella psichedelica e progressive. Ad accentuare l'atmosfera carica di energia e di  ottime  vibrazioni  che si respirava fin da subito ha contribuito il magnifico light-show proiettato in tutta la sala. Un'oretta  di  esibizione,  per  i  Lord  Shani  così come  per gli altri gruppi,  con ciascuna esibizione intervallata  dalle necessarie pause tecniche. 

 

Il secondo gruppo a suonare sono stati i Roaring 420s, band di Dresda nata nel 2011 che in questi giorni debutta discograficamente, prima con il 7" split insieme ai Mind Flowers uscito il 13 maggio, e poi Roaring420scon l'album "What Is Psych?" che uscirà proprio per la Stoned Karma Records il prossimo 20 giugno. Suoni psych-pop dalle forti suggestioni garage-beat per questa interessante nuova band tedesca.

 

I  terzi sul  palco sono  i  padroni  di  casa,  i  Vibravoid, dei quali la Stoned Karma ha appena ristampato, in una nuova edizione con l’aggiunta di varie bonus tracks, il doppio album “Minddrugs”. Psichedelia  acida  e suoni  lisergici  come d'abitudine  per  la  loro  performance,  che  si  mescolano perfettamente  ai  colori  e  alle suggestioni  del light-show. Un connubio ideale che porta il pubblico in un’altra dimensione e in un’altra epoca, quella dei Sixties, alla quale i Vibravoid si ispirano e per un po' sembrava di essere all’Ufo Club nel 1967.

 

VibravoidL’atmosfera speciale creata dal loro live non viene per nulla interrotta dall’ultima band della serata, gli svizzeri Men from S.P.E.C.T.R.E. Il loro lounge psichedelico e acido è incredibilmente coinvolgente e il pubblico è ormai carico al massimo, grazie anche alla perfetta successione dei gruppi sul palco, per cui la fine della loro performance lascia tutti come sospesi in una bolla spazio-temporale carica di emozioni e energie positive. Quelle energie e quelle sensazioni speciali che questo genere di festival riesce a trasmettere.

 

Men-from-SpectreLa serata comunque non si è conclusa con la fine dei live show poiché c’è stato ancora spazio per un dj set condotto da Gerry Germann, chitarrista dei Men from S.P.E.C.T.R.E, a base di beat, garage, psichedelia. Un ottimo festival, con grandi band e ben organizzato. Un festival consigliato se amate la psichedelia e se amate la Germania. Düsseldorf è a due passi ed è una città bella e vivace, davvero sorprendente. La quinta edizione dello Stoned Karma Psych Fest è già stata annunciata per il mese di dicembre 2014 e c’è tutto il tempo per programmare il viaggio.

 

Rossana Morriello

foto di Rossana Morriello - 4: Lord Shani - 5:  Roaring 420's - 6: Vibravoid - 7: Men from S.P.E.C.T.R.E

 

Stoned Karma Psych Fest - Facebook 

Stoned Karma Records  

Lord Shani - Facebook 

Roaring 420's  

Vibravoid  

Men from  S.P.E.C.T.R.E    

 

video concert del festival

Lord Shani

Roaring 420s

Men from S.P.E.C.T.R.E

 

Articoli correlati su Distorsioni Blogspot 

Men from  S.P.E.C.T.R.E  

 


Inizio pagina