Migliora leggibilitàStampa
4 luglio 2018 ,

Fabio Orsi - Alessandra Guttagliere

Audio Libri – Giardino Forico Numero 1 Napoli

25 Maggio 2018 - 13 Silentes - Artwork-Photo book, 60 pages + CD Ltd. Ed.


sps1827_orsi_guttagliere_giardino_foricoLa città ci ha attraversato come una grande onda di polvere portata dal vento

ci siamo ritrovati addosso detriti, scheletri di passaggio

ombre di foglie, transiti, malìe, voci di pianoforti dalle finestre
memorie di luoghi che vivono in più tempi
ardori e fervori e odori
li abbiamo immortalati
abbiamo portato con noi i simulacri
li abbiamo guardati dalla Estrada Atlantica
dalle fosse sonanti del Salento
dall'immenso Metrosideros di Monserrate
con l'organo di una chiesa nella Valle d'Itria
dalla nostra casa
                                                               in un anno di lavoro è apparso il Giardino Forico
                                                               che si comporta come la vita, porta
                                                               ne prende le arie, i colori, le lingue e i modi
                                                               non rappresenta
                                                               mostra la sua vitalità
                                                               che è la nostra (cit. Booklet)

 

Un libro multimediale "Giardino Forico" che cattura scene di quotidiano lungo le strade, una specie di studio demo-etno-antropologico che sulla scia dei documenti raccolti da Diego Carpitella in un'Italia ormai passata, ci restituisce le variazioni dell'oggi. Un'istantanea che Fabio Orsi e Alessandra Guttagliere riescono a screziare di lirismo e magia attingendo al linguaggio contemporaneo. Sessanta pagine di colori, di foto alterate da tocchi di colore e sottofondo musicale per raccontare la memoria, la forza travolgente della vita. I volti, le mura, la natura, gli scorci e le loro ombre possono parlare di un'essenza e di un essenziale che spesso sfugge alla frenesia liquida. L'arte di Fabio Orsi, come in "Postcards From Russia" (Boring Machines, 2016) è la capacità di soffermarsi in un dettaglio e cogliervi la bellezza. Una spiritualità contemplativa che parte dalla realtà e la eleva con la forza dell'interiorità. Ecco allora che i rumori si innalzano in una melodia sublime di luce e le scene dei nostri giorni vengono filtrate dal blu, dall'ocra, dal rosso in quella velatura che Alessandra tratteggia con il pennello a rappresentare un'estensione estatica della visione e del pensiero.  

 

Ascolta   Fabio Orsi | Alessandra Guttagliere : Giardino Forico n° 1 - Napoli 

 

Romina Baldoni
Inizio pagina