Migliora leggibilitàStampa
2 maggio 2013 , ,

Motorpsycho

STILL LIFE WITH EGGPLANT

2013 - Stickman
[Uscita: 12/04/2013]

Motorpsycho  STILL LIFE WITH EGGPLANT – 2013 - StickmanA distanza di poco più di un anno dall’uscita del monumentale “The Death Defying Unicorn “, i Motorpsycho ritornano sulle scene con “Still Life With Eggplant”, diciottesimo loro album ufficiale. E’ nota l’attitudine nomade della band norvegese che in vent’anni li ha portati ad esplorare un numero elevato di territori musicali, dalla psichedelia al pop, dal progressive allo space rock, dal free jazz al hard blues, sempre all’interno di uno stile personalissimo. Quest’innato desiderio di appropriazione ha consentito alla band di Trondheim di realizzare negli anni ’90 un numero incredibile di capolavori, da “Demon Box” (1993) a “Timothy's Monster” (1994), da “Blissard” (1996) a “Trust Us” (1998). Dopo gli sforzi profusi nell’imponente “The Death Defying Unicorn “, doppio album realizzato in collaborazione con Ståle Storløkken, questo ultimo “Still Life With Eggplant” appare quasi come un esercizio defatigante. Supportati dall’innesto di Reine Friske come seconda chitarra, i Motorpsycho sembrano riprendere fiato con le ariose sonorità seventies di Hell, Part 1-3 , proseguendo con l’hard blues che aveva già caratterizzato il precedente “Heavy Metal Fruit” (2010). August è una stupenda rilettura del brano dei Love di Artur Lee, mentre Barleycorn (Let It Come, Let It Be) e soprattutto Ratcatcher mostrano la predilezione della band norvegese per le forme “aperte” e per quelle composizioni free-form contaminate dal jazz e dal prog che hanno sempre consentito di dare sfogo alla loro naturale propensione per l’improvvisazione. The Afterglow chiude l’album con sonorità più melodiche e pop, senza raggiungere tuttavia quella magia che li ha resi famosi in molte altre occasioni. “Still Life with Eggplant“ non può essere certamente annoverato tra le produzioni migliori dei Motorpsycho, sebbene Hans Magnus “Snah” Ryan e Bent Saether dimostrino ancora una volta di essere una delle migliori rock band ancora in circolazione.

Voto: 7/10
Felice Marotta

Motorpsycho

 

 


Tracklist: 1) Hell, Part 1-3 (Kapstad/Ryan/Sæther) – 2) August (Lee) – 3) Barleycorn (Let It Come/Let It Be) (Sæther) – 4) Ratcatcher (Kapstad/Ryan/Sæther) – 5) The Afterglow (Ryan/Sæther)

Video

Inizio pagina