Migliora leggibilitàStampa
29 dicembre 2015

Lemmy Kilmister

Born to Lose, Live To Win

2015

63177                       1945 - 2015  

 

Alla fine del 2015 la sorte si è decisamente accanita contro i Motorhead, la band hard-heavy rock per eccellenza delle ultimi 40 anni, a cavallo tra il secondo e terzo millennio. Prima la morte del batterista storico Phil “Philthy Animal” Taylor (1954-2015) avvenuta l'11 Novembre 2015. Quindi a distanza solo di un mese e mezzo, il 28 Dicembre quella dell'inossidabile leader storico, fondatore, cantante, bassista, compositore della band Lemmy Kilmister, al secolo Ian Fraser Kilmister, conosciuto anche come Ian Fraser Willis e Lemmy the Lurch.

 

motorhead-lemmy-kilmisterDue giorni dopo il suo compleanno (era nato in Inghilterra, a Burslem, Stoke-on-Trent, il 24 dicembre 1945) ha appreso di essere affetto da una forma molto aggressiva di cancro. Appena due giorni dopo la diagnosi ne è stato stroncato.  

 

Aveva fondato i Motorhead nel 1975 dopo svariate esperienze nell'underground britannico (Opal Butterfly, The Rockin' VickersSam Gopal, Hawkind) e con loro ha inciso 22 album, 'marchiandone' a fuoco il sound con il suo stile bassistico feroce e percussivo e la sua voce monocorde cartavetrata e sofferta, caratteristiche divenute negli anni leggendarie e inconfondibili nella scena internazionale dell'hard-heavy rock. Un vero marchio di fabbrica! 

 

 

Nel novembre del 2002 è uscita la sua autobiografia "White Line Fever",  "La Sottile Linea Bianca" (2004, Baldini Castoldi Dalai Editore, 304 pagine) nell'edizione italiana, scritta a 6154_lemmy_13160283371quattro mani con la giornalista musicale Janiss Garza, una lettura assolutamente indispensabile per conoscere a fondo quella saga di eccessi e di fede incrollabile nel rock duro che è stata la carriera artistica e la vita di Lemmy.

L'ultimo album dei Motorhead, "Bad Magic", era uscito il 28 Agosto 2015. Impossibile immaginare al momento quale possa essere il futuro artistico della band dei Motorhead dopo una perdita così grave. L'unicità stilistica ed 'umana' di Lemmy Kilmister autorizzerebbe ad ipotizzare che esso potrebbe esserne fatalmente ed irrimediabilmente compromesso. 

 

 

Per note biografiche più approfondite vi rimandiamo alla lettura del profilo 'Lemmy & Motorhead: La sottile linea bianca' del nostro Guido Sfondrini, pubblicata su Distorsioni il 23 Aprile 2012 (linkato qui in calce), dove si può trovare anche 'Come sono nati i Motorhead!', uno stralcio del  capitolo ‘Speed Metal' (pag.103) tratto dalla suddetta autobiografia.

Pasquale Wally Boffoli

Video

Inizio pagina