fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
23 settembre 2017 ,

Pietro Romano Matarrese

SHIP ON MOUNTAIN

2016 - Koikoi Records

shipDopo un periodo di relativa stasi, Pietro Romano Matarrese, storico stagionato chitarrista barese, pittore ed ex professore di anatomia artistica all’Accademia di Belle Arti di Bari, matura ad inizio secondo decennio degli anni 2.000 l’idea di registrare in totale solitudine “landscape sonori” con uno dei suoi registratori analogici: in questa avventura utilizza il meglio delle sue vecchie chitarre, una collezione iniziata sin da metà anni ’60. Si parte nel 2011 con il primo “Upho”, già un viaggio sonoro introspettivo, costruito su sovraincisioni di chitarre con l’ausilio di alcuni effetti di tipo analogico quali il tremolo. Nel 2014 escono “Drink” e “No Copyright” per l’etichetta Koikoi Records, nel 2015 “In your ear”. 

 

pieroIn tutti questi lavori ‘solitari’ si percepisce una grande continuità di idee e di contenuti. L'ultimo episodio, “Ship on mountain” (2016), edito dalla stessa sigla, è quello della maturità. Un disco che racchiude idee già portate avanti in passato, pur contenendo variazioni sui temi. Ad essere intensificato dal chitarrista è l’utilizzo del pedalino del loop e dell’e-bow (una diavoleria elettromagnetica americana). Registrazioni dalla durata molto breve: 33 bozze sonore che non superano quasi mai i due minuti, un magico minimalismo in bassa fedeltà, schizzi melodici alla ricerca di una forma ma poi abbandonati, quasi per la paura (si direbbe) di pregiudicarne la verginità ispirativa. I titoli (in italiano-inglese) alludono a storie di vita quotidiana e luoghi visitati dal chitarrista.  

 

Antonio Rotondo

foto 2 a destra: Pietro Romano Matarrese, ritratto, acquerello di Henry Denander (Svezia)

 

Pietro Romano Matarrese 

ReverbNation 

CollageArt P.R.Matarrese 

 

Pietro Romano Matarrese   su Distorsioni Blogspot


Video

Inizio pagina