Migliora leggibilitàStampa
18 marzo 2019 ,

Recensioni – Santana: “IN SEARCH OF MONA LISA” EP [a cura di Riccardo Resta]


in search of mona lisaMessico-Stati Uniti 

Concord Records (25 Gennaio 2019)

 

Chitarra virtuosa, ritmiche latine, uno stile e mood inconfondibili che hanno fatto scuola. L’identikit risponde al nome di Carlos Santana, il guru delle sei corde che nel 2019 si rifà vivo con l’EP “In Search of Mona Lisa” (20 minuti scarsi), il racconto musicale di un viaggio a Parigi e della visita al Louvre per visionare il celeberrimo quadro di Leonardo da Vinci. Un’opera che riporta il compositore messicano sui livelli altissimi che l’hanno fatto diventare un mito per almeno quattro generazioni. I nove minuti e oltre di Do You Remember Me si aprono con un lunghissimo intro strumentale, per poi aprirsi in un classico tema cantato in spagnolo, che qui e lì si intervalla con il chitarrismo pentatonico marchio di fabbrica del Nostro. Le dita di Santana si muovono con la solita leggiadria e velocità sulla tastiera della chitarra per tracciare il sound latin-soul di In Search on Mona Lisa, il brano migliore dei tre proposti nell’EP. La santanadinamica scende in chiusura, l’atmosfera si fa più vicina allla fusion con Lovers of Another Time, con la partecipazione del famoso bassista jazz Ron Carter, che va a tracciare la sua linea di basso netta ma discreta sulla chitarra illuminante di Santana e sugli archi avvolgenti. Un disco questo “In Search of Mona Lisa” che conferma come il tempo non passi mai per il grande musicista messicano che qui recupera qualche uscita degli ultimi anni poco felice e convincente.   Voto: 7,5

 

Santana   Social 


Video

Inizio pagina