Migliora leggibilitàStampa
2 marzo 2013

In arrivo FIM – Fiera Internazionale della Musica

25 - 26 maggio 2013, Villanova d'Albenga (SV)


fimIl 10 Gennaio 2013 nella Biblioteca civica di Alassio è stata presentata FIM, la Fiera Internazionale della Musica che si terrà a Villanova d'Albenga (SV) il 25 e 26 maggio. Una Fiera della musica di questo tipo finora in Italia non esisteva, dice l'ideatore Verdiano Vera, un'esposizione che si rivolge ad ogni appassionato, ai musicisti come agli ascoltatori, con concerti, showcase e mercato, anche di strumenti. Due giorni di incontri, dimostrazioni, seminari, master class, concerti, concorsi, strumenti musicali e molto altro. L'area destinata ad ospitarla, l'ippodromo di Villanova, è stata scelta per motivi di spazio, accessibilità e sicurezza. Evento clou della manifestazione è il primo Riviera Prog Festival, organizzato in collaborazione col discografico Massimo Gasperini di Black Widow records, lo storico negozio in Via del Campo a Genova, unica via forse al mondo ad avere ben tre negozi di dischi. Dice Gasperini ai giornalisti presenti che la musica non è in crisi, semmai lo è l'industria discografica. Prova ne sono i nuovi gruppi che  appaiono nel nostro paese con una fioritura mai riscontrata prima.

 

Ad aprire il festival un gruppo con elementi locali, i Flower Flesh, che da poco hanno inciso il primo disco “Duck in a box”, con un fortissimo riscontro anche internazionale da parte della critica.  Quindi i genovesi La coscienza di Zeno, i fiorentini Goad, un intermezzo con l'Orchestra Sinfonica di Sanremo e quindi una serie di band leggendarie per gliFlower-Flesh-cop-Duck-in-the-box amanti del prog rock: Biglietto per l'Inferno, Delirium, Trip e Claudio Simonetti dei Goblin, però accompagnato da Daemonia.  Il secondo giorno altre due giovani band genovesi, Le Porte non Aperte e G.C. Neri Band, i savonesi Il Cerchio d'Oro, un gruppo genovese giovane ma già reduce da tournèe in tutto il mondo ovvero Il Tempio delle Clessidre e i leggendari Garybaldi. Oltre al prog festival altri tre palchi, quello Pop che vedrà suonare Niccolò Fabi con Gnu Quartet (quartetto classico votato al pop e alla contaminazione) e Fabio Rondanini, Enrico Ruggeri e giovani musicisti liguri, il palco della Maia records che vedrà tra gli altri Zibba, il vincitore della Targa Tenco, quindi un palco per gli showcase delle varie etichette presenti.

 

Si può suonare al festival iscrivendosi al contest sul sito della FIM; le band iscritte sono già circa trecento. Inoltre vi saranno cinque aree di libera espressione, in cui qualsiasi musicista avrà spazio anche iscrivendosi il giorno stesso. Particolarità della FIM è l' “Acustic experience”, ideata da Massimo Pisano, laboratorio di educazione scientifica sul suono, sulla psicoacustica in particolare, resa spettacolare e divertente con video, esperimenti ed esperienze dal vivo. Molte le associazioni che collaborano con la FIM; citiamo oltre alla già nominate Maia e Black Widow, L'Alveare, L'Altoparlante, Musicusata, Centro Studi per il Progressive Italiano, e molte altre. Allo studio convenzioni con gli alberghi. Biglietti a 15 € o 25 per tutte e due le serate, prezzo necessario perché la manifestazione non è sovvenzionata pubblicamente. 

Inizio pagina