Migliora leggibilitàStampa
9 aprile 2019 ,

Marina Rei / Paolo Benvegnù

29 Marzo 2019, Torino, Circolo della Musica – Rivoli


IMG_0472 WDa quando il Circolo della Musica (ex Maison Musique) ha riaperto i battenti ha inanellato una serie impressionante di Sold-Out. Dispiace che la stessa cosa non sia avvenuta per il concerto di Marina Rei e Paolo Benvegnù (nella foto) offerto all’interno della rassegna dedicata alla musica d’autore in formato duetto intitolata 5 per Duo. Il pubblico è in ogni caso interventuto numeroso e la coppia ha offerto uno spettacolo davvero sorprendente. Il progetto dei due autori si chiama "Canzoni Contro la Disattenzione" e ha mantenuto quanto promesso nel biglietto da visita, ovvero “restituire una narrazione unica e disarmante, fatta di canzoni del passato, del presente e del futuro, di parole e musica. Un’esplorazione della memoria, un inno alla disobbedienza verso la disattenzione, che intreccia brani inediti a riletture dei rispettivi repertori”.

 

La scarnificazione del suono attuata riducendo la strumentazione a sole chitarra elettrica e batteria funziona egregiamente e ne risente favorevolmente la qualità assoluta delle liriche che hanno modo di risaltare maggiormente. La scaletta del concerto ha un andamento IMG_0480ondivago e va a pescare tra le canzoni più conosciute delle rispettive carriere dei musicisti. Applauditissime le versioni dei brani di Benvegnù Io e il mio amore, la sempre magnifica Il mare verticale, Feed the destruction e Il mare è bellissimo mentre Marina Rei (nella foto), ottima dietro ai tamburi, fa brillare le sue Donna che parla in fretta, Fammi entrare, l’intensa I miei complimenti e Un Inverno da baciare. Notevole anche la scelta delle cover: Up patriots to arms dal repertorio di Battiato ad omaggiarne il settantaquattresimo compleanno, Lieve dei Marlene Kuntz (Cristiano Godano sarà prossimamente ospite della stessa rassegna) e ben due dei CCCP, Narco$ e Curami.

 

IMG_0500 WQuelli che non c’erano si sono persi un bel concerto in una cornice come sempre perfetta, sicuramente tra le più belle della realtà torinese. Il consiglio è quello di non perdere i prossimi appuntamenti di un cartellone davvero ben organizzato. 

 

Roberto Remondino

Foto di Roberto Remondino


Video

Inizio pagina