Migliora leggibilitàStampa
30 ottobre 2017 , ,

Sospetto

IL SONNO ETERNO

2017 - Cineploit
[Uscita: 31/10/2017]

Germania    

 

Quarta uscita per Sospetto, band tedesca che riprende le sonorità dei film italiani degli anni ’70. Christian Rzechak è il polistrumentista e compositore leader della band di sei elementi che, tra orchestrazione classica e la morbida voce femminile di Christine Marks, ricostruisce un sofisticato e variegato groove funkeggiante che fu la fortuna di compositori quali Piero Umiliani, Ennio Morricone, Pino Donaggio,  Alessandro Alessandroni. In questo quarto episodio “Il Sonno Eterno” le atmosfere sono quelle tipiche dell’easy listening e del lounge. Ritmi decisamente sonnolenti a tratti eterei, bucolici e ambientali. L’ultimo lungo pezzo Il Sonno Eterno è un esempio di commistione tra effetti elettronici e strumenti classici: violino, tastiere e percussioni dal sapore esotico. Immersione più solenne e decisamente più austera Il Sonno Sano, che nel finale dilaga tra i gorgheggi della voce e un down tempo mellifluo. Gli undici episodi tastano tutti lo stesso tema appena variegato in texture che a dire il vero sono assai poco cinematiche, con l’esclusione di una scontatissima suspence accennata in Disturbo del Sonno, scenografica ma priva delle giuste dilatazioni o di cadenze irregolari capaci di indurre un credibile coinvolgimento emotivo. 

 

Un disco senz’altro concepito a tavolino per gli estimatori del genere con una produzione cesellata e priva di sbavature che comunque è assolutamente privo di quel guizzo creativo, di quel tocco fantasioso ed esilarante che caratterizzò la sonorizzazione di certa cinematografia di genere. Del resto l’ispirazione diretta al sonno e alla trance soporifera giustifica le tonalità languide e affettate che certamente ben si adattano ad un ascolto disimpegnato e in completo relax. Decisamente preferibili i primi lavori in cui predominava l’elemento tensivo e visionario in grado di movimentare e mediare l’indulgenza nel melodico. Intrigante invece l’artwork che strizza l’occhio ai collezionisti del feticcio di genere, proponendo anche l’edizione limitata in vinile e CD.

Voto: 7/10
Romina Baldoni

Official   Social     

Cineploit     


Video

Inizio pagina