Migliora leggibilitàStampa
13 febbraio 2016 ,

Basia Bulat

GOOD ADVICE

2016 - Secret City Records
[Uscita: 12/02/2016]

Canada

 

b-36Sono stati davvero bravi i tipi della Secret City Record: presentare l'ultimo disco della biondissima Basia Bulat con quella appariscente copertina potrebbe se non fare la fortuna della canadese quantomeno regalarle una attenzione e qualche ascolto in più. Anche e soprattutto perché le sonorità di questo "Good Advice", sono molto più orecchiabili e easy del precedente, splendido, "Tall Tall shadow", che forse ci aveva illuso sulle capacità della ragazza.

La produzione dell'album, affidata a Jim James dei My Morning Jacket, e non si capisce quanto volutamente, lo indirizza in direzione di un pop piuttosto scialbo, quasi strizzando l'occhio alle classifiche di vendita. I primi quattro pezzi, che oseremmo definire inquietanti, sono un perfetto e deludente esempio di tutto ciò. In queste tracce stentiamo a riconoscere la Bulat che tutti abbiamo iniziato a stimare dopo i suoi tre ottimi dischi solisti, a cominciare da "Oh, my darling" del 2007. 

 

Il nuovo disco, che è stato lanciato dal singolo Infamous, contiene anche l'altro, Fool, che non ha nemmeno melodia o refrain adatti a un successo di ascolti o un qualsivoglia appeal commerciale e si mescola tranquillamente alle altre cose dell'album, né peggio né meglio. Davvero sorprendente appare la trasformazione di Basia, ma in negativo, tutto quello che di buono aveva costruito fino a adesso appare evaporato, la produzione dell'esperto James invece di Bulataiutarla sembra averla condotta in un vicolo cieco. Per trovare qualcosa che ricordi un po' il recente passato, ovvero la Bulat più intrigante, bisogna avere pazienza e cercare fra le rare tracce che rimandano ai suoi momenti migliori.

Che guarda caso sono posizionate proprio a fondo disco. The garden intanto, che  appare come un fiore nel deserto, decisamente il top dell'intero lavoro alla pari della bella e conclusiva traccia, Someday soondove ritroviamo quasi per miracolo la deliziosa voce e le melodie che forse credevamo perdute. E speriamo davvero che non lo siano per davvero. Perché Basia è una ragazza di talento e dispiace ascoltare un disco così sottotono. Bocciata senza appello in attesa delle prossime avventure.

 

Voto: 5/10
Ricardo Martillos

Social         Official  

Secret City Records

 


Video

Inizio pagina