Migliora leggibilitàStampa
13 novembre 2015

OvO-Cagna Schiumante

VOLUMORAMA #1

2015 - Bloody Sound Fucktory - Esplosioni di Underground Italiano #1 - split 7"
[Uscita: 02/11/2015]

#consigliatodadistorsioni     

 

cover_web_990pxCon questa prima uscita prende vita un'iniziativa pregevole e visivamente accattivante. Una serie di split 7" con artwork votati all'astrattismo più visionario e colorato e delle improbabili accoppiate ripescate nei meandri più oscuri e disturbanti della nostra scena underground. Davvero una proposta a cui il cultore più weird del supporto musicale più cool del momento non può rinunciare. Una lode alla grande creatività della Bloody Sound.

Si parte nella maniera più sconvolgente con il world noise tellurico e denso degli OvO e la furia sferzante del trio Cagna SchiumanteStefania Pedretti (?Alos) e Bruno Dorella che nel frattempo hanno dato prova, su più fronti e con molti progetti collaterali, del loro estro artistico poliedrico, particolarmente in questo 2015, con il buon lavoro solista di ?Alos "Matrice" e il lodevole "Necroide" dei Bachi da Pietra (progetto di Dorella e Giovanni Succi). 

 

ovoMa certamente la potenza e l'intensità che riescono a mettere in campo con gli Ovo è quella che riesce meglio a dare voce alla loro espressività più verace e primordiale. Empio è introdotta da una serie di abrasive scansioni metalliche e poi esplode in contorsioni e lacerazioni noise che tripudiano la voce deforme e ferina di una ?Alos invasata e sempre magnificamente sorprendente e il miasma dei tamburi di Dorella. Un rituale di liberazione di energia selvaggia. Bestialità istintiva, impellenza e ferocia nel dirompente e vitale scontro dell'umanità che si misura con la sete di essere.

 

cagnaRisponde alla provocazione la bordata di avanguardia dadaista di Tennis. Intrigo propulsivo ed elettrificato di strumenti in overdub e un declamato che ci riporta al rock in opposition di Ferretti ma in una chiave ludico demenziale. Protagonisti e fagocitatori della rabbia canina in questione sono tre emeriti esponenti del nostro alt rock sperimentale: Xabier Iriondo (Six Minute War Madness, A Short Apnea), Stefano Pilia (Massimo Volume, In Zaire) e Roberto Bertacchini (Starfuckers, Sinistri).

 

Voto: 7/10
Romina Baldoni

Video

Inizio pagina