Migliora leggibilitàStampa
27 giugno 2014 , ,

Plasma Expander

LIVE3

2014 - Wallace Records, Here I Stay, Hysm, Bloody Sound Fucktory, Brigadisco
[Uscita: 07/03/2014]

plasma-expander-live3-coverIl titolo “Live3” potrebbe far pensare immediatamente a un disco dal vivo per i cagliaritani Plasma Expander. E’ vero e non è vero: si tratta infatti di un live in studio, non registrato durante un concerto, o assemblando magari il meglio delle date dal vivo di un’intera tournèe, ma inciso in uno studio di registrazione. Attenzione, però: è stato fatto ricreando le stesse condizioni di un concerto, quindi “buona la prima”, presa diretta e nessuna sovraincisione. Inoltre, come in un vero disco dal vivo, i brani eseguiti sono già editi, ad esclusione della nuova Otra Vez; le altre quattro tracce che costituiscono il CD, e cioè Beacon, Hands in your guts, Why not ed Exploder saranno già note a chi ha già avuto modo di scoprire ed apprezzare i Plasma Expander. I tre musicisti della band spiegano che lo scopo di questo progetto è quello di dimostrare al pubblico che la dimensione ideale di questa formazione è quella live, dove sentono di sprigionare al meglio la loro energia. E gli ingredienti del puro suono Plasma Expander ci sono tutti: potenti groove bassistici di scuola post-rock sui quali costruire l’intelaiatura dei pezzi, stacchi di precisione millimetrica figli del math-rock, lunghe divagazioni psichedeliche con ondate di chitarra trasudanti overdosi di wah-wah, pochi estemporanei momenti di rumorismo e “caos organizzato”, riff di gusto post-metal al limite dello stoner, dilatazioni e cambi di tempo imparentati con le più moderne evoluzioni del progressive rock. I 9 minuti esatti (molto “math” anche questo!) della prima traccia del disco, Beacon, sono già sufficienti a mettere in chiaro tutto. La dimensione (finto)live dell’intero progetto consente anche ai musicisti di dimostrare, a chi ha ascoltato le precedenti versioni dei brani pubblicate negli album “Cube” e “Kimidanzeigen” come ogni loro composizione viene stravolta, destrutturata, rianalizzata, ricomposta durante un concerto. Non c’è che dire: Fabio Cerina (chitarra), Corrado Loi (basso) e Andrea Siddu (batteria), sono davvero tre ottimi strumentisti e non hanno imbarazzo a dimostrarlo in ogni modo.

Voto: 7/10
Alberto Sgarlato

Audio

Inizio pagina