Migliora leggibilitàStampa
2 aprile 2015 , ,

Ufomammut

ECATE

2015 - Neurot Recordings
[Uscita: 30/03/2015]

 #consigliatodadistorsioni

 

ufomammutRumore bianco e anime nere. L’Helter Skelter di Lennon e Macca che scivola dentro le viscere della strega sabbathiana per essere eruttato fuori dalla bocca del “Vincebus Eruptum” dei Blue Cheer, se riuscite ad immaginare qualcosa di così mostruoso. Questo sono gli Ufomammut di “Ecate” che stavolta, nel celebrare la greca divinità trivia in grado di viaggiare tra inferi, uomini e Dei, mancano il palindromo per pochissimo pur celebrandone la forma nel sempre ottimo lavoro grafico di copertina.  Poi certo, potremmo tirare in ballo i Motorpsycho di “Lobotomizer”, lo space-rock degli Hawkwind e decine di dischi di doom e psichedelia pesante, per tracciare qualche ascissa che ci permetta di disegnare con approssimazione l’orbita della musica del gruppo piemontese che oggi rappresenta, universalmente, uno dei più alti esempi di evoluzione del metal e il tentativo più riuscito di salvarne lo spirito reazionario scartandone la volgarizzazione da avanspettacolo e da officina siderurgica che ne ha depotenziato l’impatto dissacrante, luciferino ed irriverente più viscerale. 

 

ufomammutDev’essere stato più o meno questo, ai tempi dei mammuth, il suono della terra. Il rumore di grandi masse in movimento. Rocce, acque, bestie e vegetali enormi. Il suono di un mondo vorace e di un universo inquieto che non ha ancora piegato la testa al suo creatore. Che non conosce la disciplina e le dottrine. E non ha ancora conosciuto l’inutile delirio narcisistico degli specchi che ammansisce il vigore plasmandola al bisogno spregevole della bellezza. Ecate è atroce abominio e splendido castigo. Come ogni disco dell’Ufomammut sceso dal cielo per ripristinare il disordine primordiale che si è scelto di non praticare, scegliendo divani e amici più comodi. Sei psicodrammi pagani di un’imponenza così solenne ed austera da incutere timore e riverenza. Fauci che azzannano (Plouton), passi truculenti (Chaosecret), stazioni cosmiche (Revelation), apocalissi di rumore (Temple). Il mondo nuovo muore sotto il cingolato degli Ufomammut. Esangue.  

 

Voto: 8/10
Franco Lys Dimauro

foto 2: Ufomammut, di  Andrea Tomas Prato             Official     Social


Audio

Video

Inizio pagina