Migliora leggibilitàStampa
5 aprile 2014 ,

Pietro Romano Matarrese

DRINK

2014 - Koikoi Records
[Uscita: 02/03/2014]

drink# Consigliato da Distorsioni

 

Il chitarrista barese ultrasessantenne Pietro Romano Matarrese non è uno strumentista ‘iper tecnico’: eppure tutti i pochi e collaudati espedienti (di cui ci parla meglio nell’intervista che ci ha rilasciato per Distorsioni) che usa anche in questo “Drink”, suo secondo lavoro in dorata assoluta solitudine esattamente come il primo “Upho” (2011, Casa Musicale Eco – Monza), bastano a rendere questi nuovi 24 ‘emotional streams’ chitarristici un’esperienza auditiva davvero unica. Come in Upho,  Piero elargisce dei sonic landscapes di 2-3 minuti che avvolgono l’anima seducendola, che scatenano le sinapsi dell’ascoltatore scafato richiamando indimenticabili decadi artistiche e magnifici artigiani della chitarra del secondo e terzo millennio: prìncipi indomiti della West Coast come Jorma Kaukonen, Jerry Garcia, Neil Young, ma anche Terje Rypdal quando a prevalere negli umori delle corde è una nordica freddezza meditativa. 

 

E poi ancora, dal vaso di pandora di Drink, spirali-riverberi  Fripp-iani, persino fugaci Vini Reilly-dissolvenze quando Piero cede ad uggiose malinconie anglosassoni. Quella di Matarrese è una dolce ricerca sonora, piccola arte naif profondamente armonica, che rifugge sperimentalismi astrusi ed ermetici, crogiolandosi senza pudore alcuno in trionfipiero melodici, in minimalismi di frasi suadenti in loop sempre non meno che fascinose. Lui nella vita è anche un pittore di action painting di buona fama internazionale (nonché professore di anatomia artistica): ecco, queste sono 24 pennellate soniche senza fini ed inizi ortodossi, estrapolate da un pathos quotidiano e fissate su nastro con violenta urgenza e bellezza, con orgoglioso spirito lo-fi e homemade, senza compromessi e mediazioni, ‘action playing’, appunto. Altri grandi chitarristi omaggiati in Drink dal professore, forse più con la memoria che con lo stile: JJ Cale (JJ Cale), l’immancabile manolenta (Ery&Pton). Grazie Romano per questa nuova sbornia chitarristica, anche stavolta ci hai completamente, felicemente etilizzati.

 

Voto: 7.5/10
Pasquale Wally Boffoli

Audio

Video

Inizio pagina