Migliora leggibilitàStampa
9 marzo 2012 , ,

Marlene Kuntz

CANZONI PER UN FIGLIO

2012 - Columbia/Sony Music
[Uscita: 15/02/2012]

# Consigliato da DISTORSIONI

 

Greatest hits anomalo questo recentissimo album dei Marlene Kuntz. Anomalo per due motivi: il primo è che si tratta, è vero sì, di brani già editi (tranne due) ma comunque rivestiti di scintillanti nuovi abiti sotto forma di arrangiamenti e versioni vocali e strumentali ex novo. Il secondo è che le canzoni scelte hanno, o quanto meno dovrebbero avere, un ideale filo conduttore legato a quei valori morali e spirituali che ogni genitore dovrebbe trasmettere al proprio figlio. Come già successo ad altri quotati gruppi della scena musicale italiana anche i MK cadono, ma è un bel cadere, nella grande tradizione della canzone d’autore italiana, e se questo va un po’ a discapito delle personalità individuali, l’immagine totale viene rafforzata da una comunione d’intenti e da un’unità più solida e compatta.

 

Citando a caso tra questa manciata di ottime canzoni, troviamo una Trasudamerica  che profuma di fiati mariachi, le atmosferiche e sognanti Grazie e Bellezza, quest’ultima, facendo fede al suo titolo, bellissima e curiosamente e inconsapevolmente “rubata” allo stile di un ottimo cantautore quale Gianpiero Alloisio. Lieve mantiene inalterata la sua struggente poetica che ben conosciamo, mentre A fior di pelle rivestita di nuovi colori assume un pathos evocativo straordinario. Canzone ecologica per sola voce e piano sfiora l’eccellenza della suggestione, Stato d’animo supportata dal violino di Davide Rossi è semplicemente affascinante, Io e me è tra i pochissimi brani che mantiene un “tiro” rock. Canzone in prigione scivola purtroppo dalle parti dei Negrita ma ci si risolleva subito con Un piacere speciale dall’andamento quasi prog. In conclusione un’ottima prova coadiuvata oltre che dal già citato Rossi, dal pianoforte di Alessandra Celletti, dalla tromba di Roy Paci e da Gianni Maroccolo, che, anche se nata quasi obbligatoriamente per veicolare il discreto singolo inedito Canzone per un figlio, vive di vita propria e indipendente, consigliata soprattutto a chi desidera accostarsi per la prima volta ai MK con questa panoramica che crediamo possa suscitare, oltre al notevole piacere intrinseco dell’ascolto, la curiosità e il desiderio di (ri)scoprire gli ottimi album del passato e le versioni primigenie di queste bellissime canzoni.

 

Maurizio Pupi Bracali

Video

Inizio pagina