Migliora leggibilitàStampa
19 ottobre 2012 ,

The American Dollar

AMBIENT THREE

2012
[Uscita: 15/09/2012]

 The American Dollar:  Ambient Three – 2012 # Consigliato da DISTORSIONI

 

A distanza di sei mesi dal precedente album, gli American Dollar presentano “Ambient Three”, una raccolta di remix dei brani già apparsi in “Awake In The City”. Remixare i propri lavori è diventata una abitudine per gli American Dollar, che con quest’ultima fatica portano a tre il numero degli album della serie. Il batterista John Emanuele ed il chitarrista Richard Cupolo parlano espressamente di deductive remixes, quasi che l’essenza ambient di “Awake In The City” potesse esser estratta e distillata attraverso un semplice processo deduttivo, con l’obiettivo di esaltarne il lato puramente emozionale. Avevamo già avuto modo di notare che l’ultimo album gli American Dollar era caratterizzato da paesaggi più atmosferici ed evocativi rispetto ai precedenti lavori. Questo “Ambient Three” ne è una ulteriore conferma. L’album prende avvio con l’ariosa Faces In the Haze per passare alla splendida Heavy Eyes Ignite, brano capace di evocare ricordi e viaggi straordinari. Ether Channels conquista per un romanticismo di altri tempi mentre First Day e Steeltown appaiono più dense e fluide. Verso metà dell’album si affaccia As We Float in una versione più eterea e rallentata rispetto all’originale, ma sempre piena di fascino. Urbana è una trasfigurazione pullulante di un paesaggio antropico, mentre Friend of friends, Oracle e Per Avion insistono sul lato incorporeo ed ambientale del suono. Il distillato ambient di questo “Ambient Three” è per molti versi più efficace e intenso dell’originale “Awake In The City”. E certamente in questo momento esprime l’anima migliore della band newyorkese. 

Felice Marotta

Audio

Inizio pagina