Migliora leggibilitàStampa
24 febbraio 2013 , ,

AA. VV.

IL POP IRANIANO PRE-KHOMEINI

2012-2013 - Pharaway Sounds

tishesAA. VV. - ZENDOONI: FUNK, PSYCHEDELIA AND POP FROM THE IRANIAN PRE-REVOLUTION GENERATION

2012 – Pharaway Sounds, Agosto 2012)

 

AA. VV. - KHANA KHANA: PSYCHEDELIA AND POP FROM THE IRANIAN PRE-REVOLUTION GENERATION VOL.2

2012 – Pharaway Sounds, Settembre 2012

 

AA.VV. -TISHEH O RISHEH: FUNK, PSYCHEDELIA AND POP FROM THE IRANIAN PRE-REVOLUTION GENERATION VOL.3

2013 – Pharaway Sounds, 13 Febbraio 2013

 

 

La Pharaway Sounds, sussidiaria della Light In The Attic, è specializzata nel recupero di materiale di difficile reperimento proveniente da Paesi non angloeuropei, fino ad ora ha pubblicato dischi provenienti da Turchia, Afghanistan e come in questo caso dall’Iran. E’ giunta così alla terza uscita, "AA.VV. TISHEH O RISHEH: FUNK, PSYCHEDELIA AND POP FROM THE IRANIAN PRE-REVOLUTION GENERATION VOL.3", in poco più di sei mesi, la serie dedicata alla musica pop iraniana influenzata dalla musica occidentale negli anni precedenti la caduta dello scià dopo le due precedenti "AA VV.  ZENDOONI: FUNK, PSYCHEDELIA AND POP FROM THE IRANIAN PRE-REVOLUTION GENERATION" e "AA VV.  KHANA KHANA: PSYCHEDELIA AND POP FROM THE IRANIAN PRE-REVOLUTION GENERATION VOL.2" uscite rispettivamente nell'agosto e settembre del 2012.

 

Nel loro complesso le tre compilation, uscite anche in doppio vinile, contribuiscono a farci conoscere un mondo musicale per noi in gran parte misterioso e oscuro, quello dell’Iran negli anni precedenti la rivoluzione islamica di Khomeini, che nel suo oscurantismo ha immediatamente provveduto a far sparire ogni traccia del passato musicalekhana e a proibire la musica di anche vaga reminiscenza occidentale, molti degli artisti qui presentati saranno costretti all’esilio o al silenzio. E non possiamo non fare riferimento allo stesso rischio corso recentemente dal Mali, musicalmente uno dei paesi più ricchi e importanti del mondo, pericolo speriamo scongiurato per sempre. Questo spiega anche il perché non sia affatto semplice recuperare il materiale del passato, quello pubblicato qui è tratto da 45 giri e cassette  miracolosamente scampati alla distruzione e opportunamente rimasterizzati.

 

Già nel 2011 la Vampi Soul aveva dato alle stampe un’ampia raccolta, “Rangarang”, dedicata al pop persiano ela Now Again aveva edito una raccolta di canzoni del maggior musicista psichedelico iraniano Kourosh Yaghmaei, per limitarci alle più facilmente reperibili. E’ possibile trovare un filo conduttore comune fra i brani compresi nelle tre raccolte, nella contaminazione fra la tradizione musicale mediorientale, canto melodrammatico, sinuosa sensualità mai troppo esplicita e le influenze provenienti dall’Occidente: così l’orchestrazione vede accanto agli strumenti della tradizione le chitarre elettriche, le tastiere, il basso elettrico di provenienza occidentale e le sezioni ritmiche sposano frequentemente i ritmi fiammeggianti e afro del funk. I testi in gran parte parlano di amori sventurati, tormenti della gelosia, tradimenti e passioni divoranti. Quella iraniana fu una pop music di ampio successo popolare, molti cantanti divennero anche divi del cinema e della tv, fondamentalmente urbana, legata a una borghesia che guardava con ammirazione e curiosità all’Occidente.

 

ZENDOONI_COVER_thumb_325Sarebbe comunque un errore confinare questa raccolte nell’ambito della lounge o dell’esotica, non mancano infatti proposte interessanti e musicalmente gradevoli anche per il nostro orecchio occidentale, non sarà difficile trovarle fra la psichedelia speziata di Farzin e di Kambiz, gli echi morriconiani di Simin Ghanem e di Ramesh, le variazioni prog di Fereshte, il funk infuocato di Nooshafarin o quello ammaliante di Taerzadeh mescolato ad atmosfere alla Santo & Johnny o quello più cupo di Shahram, o il tropicalismo tribale di Morteza o i sensuali languori di Pooneh, a voi scovarle fra queste 56 proposte.

Ignazio Gulotta

Video

Inizio pagina