Migliora leggibilitàStampa
13 giugno 2018 , , ,

Jon Hiseman

Protagonista assoluto del blues e del jazz


 jon-hiseman-CYK10E                          1944 - 2018

 

Jon Hiseman è stato funambolico batterista, tecnicamente ineccepibile e bandleader  d'eccezione, nato nel 1944 a Woolwich, periferia di Londra. Protagonista assoluto del jazz e del blues inglese anni 60/70, dagli esordi con Arthur Brown, alla militanza nella Graham Bond Organisation, dalla registrazione con John Mayall di un disco epico come “Bare Wires”, sino alla fondazione, con il sassofonista Dick Heckstall Smith, dei Colosseum band storica del jazz blues progressivo, con cui  regalò ai posteri capolavori senza tempo, primo tra tutti “Valentyne Suite".

Si ricordano collaborazioni con Jack Bruce in lavori eccellenti come “Songs for a Taylor” e "Things We Like” sino poi alla fondazione dei Tempest, originale rock band fine ‘70 e dei Colosseum II, lanciati verso moderne forme jazz fusion, alle collaborazioni negli anni ‘90 con musicisti jazz come Volker Kriegel, Albert Mangelsdorff e Wolfgang Dauner.

 

Poi ci furono le collaborazioni con la moglie Barbara Thompson e le reunion periodiche dei Colosseum, come quella eccellente del 1994, che hanno permesso a più generazioni di sentire live questa formidabile band, spesso con la formazione originale. Celebri i suoi jon3assolo di batteria, lunghi, spettacolari e mai noiosi, dove espresse al meglio la sua tecnica mostruosa. Alcuni giorni fa è stato colpito da un brutto tumore, se ne è andato in pochi giorni. La sua è una perdita di quelle dure da digerire, viene a mancare un altro ingranaggio di quel meccanismo creativo che fu il jazz-blues-prog degli anni d'oro.

Era ancora attivissimo e avrebbe dovuto  fare un tour con gli ex Colosseum, Clem Clempson e Mark Clarke, senz'altro ci avrebbero regalato altra grande musica. Goodbye Mr.Hiseman, un grande musicista davvero.

 

Guido Sfondrini

Jon Hiseman    Social

Discografia:  ColosseumTempest 

 

Jon Hiseman - Colosseum  su Distorsioni Blogspot 


Video

Inizio pagina