Migliora leggibilitàStampa
4 luglio 2016 , , ,

Lonnie Mack

American Style

2016

603497169368                        1941 - 2016

 

Un altro grande del blues e del rock se ne è andato il 21 Aprile 2016, una brutta abitudine sempre più frequente in questi tristi tempi. Questa volta è toccato a Lonnie Mack, chitarrista virtuoso e cantante devoto al blues, al soul e al R n' R nelle loro più svariate forme d'espressione. Originario dell'Indiana, dove era nato nel 1941, giovanissimo agli albori degli anni '60 si fece notare come pioniere della chitarra elettrica, nel solco di artisti come Duane Eddy e Link Wray, si affermò con due brani strumentali, Wham e Memphis, che ebbero un certo successo e gli aprirono la strada verso un futuro da professionista. Il suo primo album "The Wham of the Memphis Man" del 1963 sta di diritto nella Top 100 R n' R Album All the Time. 

 

MI0001400352E' stato un musicista molto versatile: nel suo sound, blues, rockabilly, soul, gospel e country music, con un mood 100% american style. La sua chitarra preferita fu la Gibson Fliyng V, che caratterizzo' con la sua forma particolare il suo personaggio. Negli anni '70 formo' una sua Band, Pismo, con cui registrò alcuni album, suono' anche in molti lavori di James Brown, e fu presente anche nell'album dei Doors "Morrison Hotel", ma le sue compartecipazioni sono praticamente infinite.

 

MI0001399299Negli anni '80 firmo' per la Alligator e si dedico' ad un rock blues tosto ed elettrico che con il live album "The Attack of the Killer V" lo riconsacro' ad un successo internazionale, lui che fu soprattutto conosciuto negli USA. Un chitarrista che ha influenzato molti famosi axe men, da Jeff Beck a Stevie Ray Vaughan (con Lonnie Mack nella foto su a destra), da Duane Allman a Bootsy Collins. Una carriera lunghissima e poliedrica che finisce nell'Aprile 2016, un altro vecchio amico che ci lascia un vuoto nel cuore, ricordiamolo ascoltando la sua musica che rimane nella storia del rock. 

 

Guido Sfondrini

Video

Inizio pagina