fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
17 febbraio 2016 , , ,

Hell Spet Country Band

TALES FROM UNDER THE BED + NEVER BEFORE EP

6 novembre 2015 - The Black Sheep

Hell Spet Country Band  TALES FROM UNDER THE BED + NEVER BEFORE (E.P)Country, punk, rockabilly, metal. Un ciclone sonoro arriva da Brescia con furore. Impossibile resistere. Gettin' Some Booze  incendia i timpani proiettandoci in un vortice adrenalinico di musica, alcool e danze. Impossibile resistere... ma perchè resistere? Lo stomp di Ricky "The Nail" possiede la violenza incontenibile d'uno tsunami. Banjo e rullante a mille, chitarre (Gretsch?) come fulmini. La banda sa come conquistare l'ascoltatore e travolgerlo. Nata nel 2011 la fantastica cricca è già al suo quarto disco dopo una serie infinita di incandescenti perfomances live e, vi assicuriamo, che su disco nulla si perde dell'incredibile energia saettata dai sei cowpunkboys elettrici. 

 

Mischievous Child dilania e affascina per potenza sonica e creatività armonico/ritmica. Roll up your sleep fonde Lynyrd, Iggy e Queens of Stone Age. La voce di Federico Cantaboni (nomen omen), il banjo di Niccolò Papini, le incandescenti chitarre di Federico Guarienti, il mandolino di Simone Grazioli e la travolgente sezione ritmica composta da Mattia Bertolassi alla batteria e Pietro Ettore Gozzini al basso abbattono ogni difesa offrendoci un gruppo di valore assoluto. Sugar Baby (Dock Boggs) è ipnotica nel  suo incedere così come Going Home evoca con le sue celtiche ritmiche tribali feste del Ritorno e fiumi di sidro. Ottimamente registrato e missato da Lorenzo Caperchi al Red Carpet Studio di Brescia il CD regge, anzi vince, il confronto con altre realtà non solo italiche. Never Before, The Fellowship of the Damned e la conclusiva Indian Cemetery (parte dell'E.P. allegato) magistralmente registrati e masterizzati da Simone Piccinelli all'Indiebox Music Hall di Brescia nel 2014 regalano ulteriori, telluriche, emozioni dimostrando il valore assoluto, musicale e passionale di questa fantastica band.

Maurizio Galasso

Social      


Audio

Video

Inizio pagina