fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
18 giugno 2018 , ,

Paletti

SUPER

26 gennaio 2018 - Woodworm Music

Piacevole sorpresa targata Woodworm/Sugar (distribuito Audioglobe) questa terza (quarta, se si conta l’ep d’esordio “Dominus”, 2012) uscita di Paletti, trentottenne di Manerbio a lungo residente a Londra e dal 2000 collaboratore di un’infinità di personaggi quali Ridley Scott, Gary Oldman e il nostro Paolo Sorrentino sul fronte cinematografico, Goran Bregovic, Iggy Pop e Groove Armada per quanto riguarda quello musicale, anche se la notorietà l’ha raggiunta firmando Ma Che Ci Faccio Qui, interpretata da Mina e Celentano nell’album di duetti del 2016. Presentato da una copertina sulla quale campeggia l’iconica immagine del compianto Socrates col pugno alzato e maglia del Corinthians, il disco presenta 11 canzoni molto piacevoli, dotate di testi mai banali e da suoni che si rifanno a tutto l’indie pop italiano degli ultimi vent’anni, un frullato che va dalla dance al pop rock. Canzoni che trattano il tema dell’amore (il primo brano si intitola A Che Serve L’Amore) nelle sue diverse sfaccettature, dalla gelosia figlia delle insicurezze (Capelli Blu) ai sotterfugi conseguenti alla stanchezza di un rapporto (Lui, Lei, L’Altro), dal rapporto eterno e maturo (Nonostante Tutto) a quello opprimente e soffocante (Pazzo), ma anche quello virtuale (Chat Ti Amo) e quello incondizionato, rivelato dalla paternità (Eneide). Vi sono anche due brani più riflessivi: La Notte È Giovane (il raggiungimento dei trent’anni, la maturità e l’insorgere delle responsabilità) e Jimbo, che l’artista (al secolo Pietro Paletti) descrive come «una cavalcata psichedelica dal testo ermetico che desidera appositamente non essere spiegato». Piacevolmente adatto alla stagione in corso.

Massimo Perolini

Social     Woodworm Music    


Audio

Video

Inizio pagina