fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
22 aprile 2018 ,

Hadeon

SUNRISE

2 dicembre 2017 - Autoproduzione

L'alleviamento della sofferenza attraverso la reiterata ricerca dell' 'io' interiore, la sospirata rinascita nei radiosi albori dell'aurora. Si intitola “Sunrise” e racconta di malesseri e debolezze umane il full-lenght d'esordio degli Hadeon rilasciato sul finire dello scorso anno. Dopo alcuni cambi di line-up, la formazione udinese nata nel 2014 ed attualmente composta da Federico Driutti (voce e tastiere), Alessandro Floreani (chitarre), Fabio Flumiani (chitarre), Gianluca Caroli (basso) ed Emanuele Stefanutti (batteria) approda alla ribalta discografica con un progetto autoprodotto nel quale catalizza le proprie velleità creative da sempre orientate, e inequivocabilmente influenzate, dalla sperimentazione tipica del progressive di seconda generazione di matrice metal.

 

Non sarà difficile assaporare all'interno della tracklist di Sunrise sfumature sonore tipiche delle muse ispiratrici della band (Dream Theater, Threshold e Porcupine Tree giusto per ricordare non casualmente qualche nome); sette movimenti di pregiata fattura caratterizzati da altalenanti cambi di tempo, serrati riff ed ossigenate aperture melodiche dai quali affiorano nitide le potenzialità di un combo tecnicamente preparato e ispirato.

Hadeon-BandUna nota (di merito) a parte va indubbiamente alla precisa ed enfatica interpretazione di Driutti, coinvolgente valore aggiunto di un interessante debut-act dove I, Divided, Never Thought e i dieci minuti della conclusiva title-track sintetizzano le emozionali chiavi di lettura di una suggestiva alba artistica.

 

 

Alessandro Freschi

Official      Social    


Audio

Video

Inizio pagina