fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
2 settembre 2014 , ,

Moorder

MOORDER II

2014 - Lizard Records/Eclectic Polpo Records

Moorder MOORDER II

 

A distanza di tre anni dal tellurico esordio il bolognese Alessandro Lamborghini e i suoi sodali si ripropongono con un album, se possibile, ancor più eclettico e coinvolgente del primo, pur ottimo,  "Moorder". Intitolato semplicemente "Moorder II" il disco assale l'ascoltatore con la veemenza del suono e dell'inventiva. Dall'iniziale Jesus Zombies Crew l'ensemble felsineo tesse arabeschi armonici e ritmici di rara bellezza e potenza evocativa. La fusione della chitarra acida, puntuale e straniante di Lamborghini, con le trame ordite dal trombone di Simone Pederzoli, dalla tuba di Alberto Danielli, dalla batteria di Daniel Csaba Dencs e dal basso di Luca Cotti, dà vita ad un caleidoscopio di suoni e creazioni che spaziano dal funk al  jazz, dal rock duro a certa rabbiosa e concreta post-psichedelia da camera. Echi degli Shellac dell'immenso Steve Albini, ma anche di Frank Zappa, King Crimson e ammalianti, seppur lontani, di Weather Report. Disco in ferro (gran bel titolo!) è un salto nella black music degli anni '70 , Afro Bones è  lava tracimante Pastorius, Levin, Fripp e Belew. La superba Fiscia scivola da una intro struggente a suggestioni progressive ed è una splendida gemma nella sua giusta brevità. Dodici tracce registrate al Teatro Troisi di Nonantola da Michele Zanni, ognuna delle quali presenta compattezza di suoni ed intenti oltre che sensibili sorprese sonore e creative. Abcd spiazza meravigliosamente attraversando pop, jazz, post rock, colore etnico. Intelligenza e calore, fantasia e rigore. Il riff di chitarra della conclusiva Beef Ice guida la band verso confini di meraviglie. Un disco che fa onore alla musica italiana.

Maurizio Galasso

Uscita 19 agosto 2014

 

Moorder Facebook


Audio

Video

Inizio pagina