fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
7 luglio 2015 ,

Threestepstotheocean

MIGRATION LIGHT

2015 - Tokyo Jupiter Records, Shove Records, Sangue Disken

 

Threestepstotheocean  MIGRATION LIGHTGiunti al loro terzo full-length, i milanesi threestepstotheocean proseguono nella direzione di un rock strumentale che nel tempo ha assunto strutture sempre più dure e pesanti. Ispirati ai maestri del genere (Isis, Pelican) ma anche a formazioni dai tratti più cupi (Neurosis), i threestepstotheocean hanno raggiunto una maturità tecnica e stilistica che gli ha consentito di salire sui palchi di mezza Europa. A caratterizzare il suono della band vi è una predisposizione alle imponenti ambientazioni naturali, come bene esemplificato dalla splendida Submerged Universe del 2007. Anche quest’ultimo "Migration Light" raccoglie enormi descrizioni di ambientazioni naturali (Sur, Dust Bowl, Wooden Shelter), in cui sonorità possenti s’incrociano con linee melodiche (They, Sulaco, I end), quasi a suggerire, come mostrato nell’intrigante copertina, che esistono diversi modi per osservare il mondo circostante. Il pezzo forte dell’album è certamente la conclusiva Primordial Leavers, che recupera le devastanti cadenze dei primi Motorpsycho (“Lobotomizer”, 1991) e le ripropone all’interno di uno scenario emozionale completamente diverso. Bravi.

Felice Marotta

Uscita: 10 marzo 2015

 

Social


Audio

Inizio pagina