fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
11 agosto 2016 , ,

Ifad

MALAZIONI

17 giugno 2016 - La Rivolta Records

Album d’esordio per i cinque ragazzi tarantini che si muove sulle coordinate di un nu-metal crossoverato con l’hip hop, lo stoner e qualche parvenza growl. Il tutto, scelta non facile ma vincente, cantato in italiano con buoni testi rabbiosi e incazzati quanto basta. Dominano le due chitarre (Giuseppe Tagliente e Vincenzo Costantino) che spesso e volentieri si intrecciano e si intersecano armoniosamente là dove invece l’armonia ha lasciato il posto alla potenza sonora, alla violenza strumentale e al ritmo convulso e spezzettato.

 

Repentini cambi di tempo sono presenti in quasi tutti brani, gli assoli di chitarra sono ficcanti e taglienti come rasoiate in Inferno globale o Phobie, il basso di Giuseppe Pirrazzo è protagonista in evidenza in Malazioni e La mia forma che vede anche la tribalità delle percussioni di Alex PhilCanzoni tirate e potenti che viaggiano in Ifad-fototerritori già battuti da band anche diverse tra loro quali Rage Against The Machine, Kyuss e persino Black Sabbath (De-Mente), niente di nuovo sotto il sole quindi, il terribile aggettivo “derivativo” è proprio dietro l’angolo, ma consiglieremmo a questi ragazzi di fregarsene e proseguire per questa rumorosa strada continuando a divertirsi e a divertirci perché per chi ama il genere si tratta di un esordio fulminante che si fa apprezzare e non delude.

Maurizio Pupi Bracali

Social      La Rivolta Records   


Video

Inizio pagina