fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
1 dicembre 2014 ,

Madre De Dios

MADRE DE DIOS

2014 - Autoproduzione

madre de diosUn ariete incandescente. Ogni difesa è frantumata da questa eruzione sonica. L'effetto è meravigliosamente devastante. The evil guide esplode come un vecchio anthem dei migliori Motorhead. Echi dei Doors nella costruzione armonica. Il combo barese conquista subito corpo e mente lanciando granate sonore che aprono il varco alla tellurica High living in the sunshine. I Black Sabbath di War Pigs aleggiano sulle note incendiarie di Frank Bizarre (voce), Steve P. Jesus (chitarre), Gigi "The Wizard" D'Angella (basso) e Vince "Zimil" Floro (batteria). Ma è con Flamingos! che il sipario, già in fiamme, si alza definitivamente su questa superba mistura di Doors, Sabbath e soprattutto Led Zeppelin alimentata dalla superba alchimia sonora e creativa dei quattro. La chitarra di Jesus richiama alla mente i magistrali giochi ritmico-armonici di Sua Maestà Jimmy Page coadiuvata dalla straordinaria compattezza di basso e batteria e dalla straripante energia della voce di Frank. Ormai non esistono più freni. Big Head offre un riff e un assolo da brividi. Oscurità dilaniante. I vuoti e i pieni. Qualcosa dei Metallica nel concerto dei quattro strumenti (la voce la intendo come strumento). Bonzo rivive e con lui l'intera ombra del Dirigibile nella splendida I crashed your car. Un muro di suoni.

 

Nati nel 2010, dopo vari cambi di formazione, i Madre De Dios arrivano al disco d'esordio carichi di esperienza, valenza tecnico-espressiva ed entusiasmo. Shake it babe miscela echi di Nirvana e Queens of the stone age all'originale prospettiva della band. E' davvero bello sentire come si possano fare propri gli insegnamenti dei Maestri senza mai metteremadre in ombra l'originalità creativa. E' tipico delle grandi band. L'interludio strumentale di Mad City e la travolgente Ordinary Man (potenziale hit single) ne sono un valido esempio. Ma cosa dire quando arriva Mater Skelter... atomica cover (?) della Beatlesiana Helter Skelter? Se come disse Bono, Charles Manson la rubò ai Beatles e gli U2 gliela restituirono, i Madre De Dios la rubano un'altra volta e la ridonano al vecchio Charlie, magari come regalo di matrimonio. Assolutamente magnifica. Bellissimo il Mid-Tempo di Merry go round song (Soungarden allo stato puro). Fantastico l'organo sul finale. Chiude la stratosferica Orbit. Una lode alle splendide chitarre di Jesus (il riff è da applausi!). Una rock band fra le migliori che si siano ascoltate da almeno cinque anni: creativa, compatta, emozionante e meravigliosamente vera! 

Maurizio Galasso

Audio

Video

Inizio pagina