fermoposta.it → inviati dalle band
Migliora leggibilitàStampa
20 novembre 2013 ,

Preti Pedofili

L’AGE D’OR

2013 - Toten Schwan Records

preti-pedofili-musica-streaming-lage-dorA distanza di un anno dal loro primo lavoro “Faust"  esce questo secondo capitolo targato Preti Pedofili e anche questa volta i nostri uomini di chiesa del Doom pugliese ci fanno dono di un concentrato sonoro ricco di pesanti passaggi strumentali, conditi magistralmente da preziose liriche allo stadio terminale della dannazione. Lo stile si mantiene sempre nella stessa fisicità psichedelica, evolvendosi, per quanto sia possibile, in uno strato di ritmi jazzati che ricoprono il tutto di una veste claustrofobica, che sfocia in pazzie squisitamente post-rock e ritagli di melodie notturne inquietanti, riprodotte in chiave noise. Quello che viene fuori è un banchetto apocalittico e grottesco, in cui siedono David Lynch ed Edgar Allan Poe, ma dove si possono intravedere anche i Melvins e i Massimo Volume. Non c'è spazio per pause melodiche, tutto il disco scivola come una lunga colonna sonora malefica che teletrasporta in un mondo psichedelico, in cui si incontrano solo porte che ci dirigono dritto all'inferno. Un intruglio sulfureo dove le note malate della chitarra si incontrano con le rullate infinite della batteria, a mò di migliaia di zampe caprine che escono fuori da fiamme in cui arde una voce straziata da un male incurabile. Una metastasi musicale che farà male alle vostre orecchie, una produzione discografica fuori da ogni regola, che punta alla sperimentazione più estrema e alla liricità intellettuale più dannata. Epici, coraggiosamente stravaganti, sicuramente per pochi. 

Luca Fiorucci

 

 uscita: 30 settembre 2013

 

Preti Pedofili


Audio

Video

Inizio pagina